Cronache

Coronavirus, a Fiumicino obbligo test a passeggeri da Francia

 

Roma, 23 set. (askanews) - Nessun disagio, la procedura è ormai rodata. L'aeroporto di Fiumicino, in esecuzione dell'ordinanza del ministro della Salute, Roberto Speranza relativa al contenimento del Covid-19, ha esteso l'obbligo del test anti Coronavirus a tutti i passeggeri in arrivo da alcune regioni della Francia, come già avviene da oltre un mese per chi proviene da Croazia, Grecia, Malta e Spagna come spiega Gianluca Littaru di Aeroporti di Roma. "I passeggeri collegati a Roma dalla Francia, in particolare Nizza, Marsiglia e Parigi dovranno fare in arrivo il test Covid. Sarà possibile effettuarlo nell'area appositamente allestita agli arrivi del terminal 3 o nel drive in a lunga sosta nell'aeroporto di Fiumicino.I passeggeri non provvisti di attestazione di un idoneo test eseguito nelle 72 ore antecedenti all'ingresso nel territorio nazionale e con risultato negativo, possono sottoporsi al test presso l'azienda sanitaria locale di riferimento entro 48 ore.Misure analoghe sono state prese anche a Ciampino e negli altri scali italiani. L'epidemia di coronavirus continua a diffondersi in Francia. Nelle ultime 24 ore sono stati rilevati più di 10.000 nuovi casi.