Economia

Alla Luiss di Roma inaugurato il Master in giornalismo

 

Roma, 21 feb. (askanews) - Inaugurato all'università Luiss di Roma il Master in giornalismo e comunicazione multimediale, alla presenza tra gli altri del presidente del Parlamento europeo, David Sassoli. Un corso strutturato in due anni, che permette di preparare giornalisti e professionisti dell'informazione capaci di operare nei media tradizionali, giornali, radio, televisioni ma, al tempo stesso, capaci di agire da protagonisti nell'affascinante era digitale dei new media, web, podcast, giornalismo data driven, anche attraverso l'utilizzo del Centro di ricerca Luiss data lab che, tra le altre cose, raccoglie, analizza ed elabora dati.Soprattutto un valido strumento per contrastare la disinformazione come spiega il direttore del Master Gianni Riotta: "la disinformazione dilaga. I giornali antichi sono in crisi e quindi serve una nuova leva di giornalisti che siano capaci di lavorare sia nel mondo multimediale che con la televisione, che con nuovi dati, che è quello che in Luiss stiamo creando". Durante il primo e il secondo anno dei corsi, i praticanti hanno accesso a due set di stage di lavoro, e il biennio appena concluso, 2017-2019, ha visto studenti attivi nelle redazioni di tutte le maggiori testate italiane. I laureati ricoprono oggi ruoli prestigiosi nelle redazioni e nel management dei media, dal Corriere della Sera a La Repubblica, dalla La Stampa al Il Sole 24 Ore, alla Rai, Mediaset, Sky, il gruppo Hearst e negli uffici comunicazione dei grandi brand internazionali. Un ruolo, quello del giornalista nella società civile, che rimane fondamentale, come afferma il presidente di Confindustria e presidente della Luiss, Vincenzo Boccia: "il giornalismo è parte della costruzione di una coscienza critica e civile di una comunità, quindi è determinante ai fini della preparazione e tra l'altro ci permette di distinguere strumenti da contenuti, da qualità e da professionalità. E' un bellissimo messaggio che parta da una dimensione professionale, ma si allrga a un'idea di società in cui merito, contenuti, attenzione e distinzione tra opinioni e fatti diventano un elemento dirimente per distinguere anche contenuti da strumenti è un altro elemento importantissimo". Una corretta informazione è anche cruciale per avvicinare maggiormente i cittadini alle istituzioni europee come evidenzia il presidente del Parlamento europeo, David Sassoli: "abbiamo bisogno di avere più consapevolezza da parte della nostra opinione pubblica. Spesso Bruxelles viene vista troppo lontana. E' un po' lontana, ma è solo a un'ora e cinquanta minuti d'aereo, non è così lontana. In realtà a Bruxelles si gioca anche parte della nostra vita politica che riguarda l'Italia. Ecco perché penso che l'informazione, ma anche la politica nazionale, debbano essere un po' più attenti". Da quest'anno, inoltre, il Master ha aperto una importante serie di relazioni internazionali, collaborando con la rete americana Nbc e con il New York Times.