A- A+
Coronavirus
"Il Covid diventerà endemico. Come le altre epidemie in passato"
(fonte Lapresse)

Come in passato per altre epidemie, anche quella da Sars-Cov-2 da pandemica diventerà probabilmente endemica, vale a dire gradualmente, grazie soprattutto ai vaccini, l'antidoto indispensabile, tenderà a essere simile alla comune influenza stagionale. E' questa la previsione di Andrea Grignolio docente di Storia della Medicina all’Università Vita-Salute S. Raffaele di Milano e al CNR-Ethics, nonché protagonista della serie 'Pillole di vaccino' su SkyTg24 e apprezzato autore di articoli scientifici e saggi, come 'Chi ha paura dei vaccini?' edito nel 2016 da Codice Edizioni e ora giunto alla seconda edizione, con un nuovo capitolo sulla pandemia Covid-19, a breve nelle librerie. 

Insomma, la pandemia da Covid19, come la Sars del 2002-2003, la Mers del 2012, la suina (H1N1) del 2009, l’influenza ‘spagnola’ del 1918, durerà un certo lasso di tempo, uno-due anni, per poi diventare una simil-influenza. 

"Questo è quanto ci suggerisce la serie storica delle epidemie respiratorie e influenzali", spiega ad affaritaliani.it Grignolio, "ossia che le pandemie durano un certo lasso di tempo, colpiscono duramente quella porzione della popolazione più suscettibile, sviluppano una risposta immunitaria nel resto della popolazione e infine il rapporto tra virus e ospite umano subisce un adattamento, e così che le pandemie diventano endemiche e via via si esauriscono".

"Lo sostiene l’89% degli esperti intervistati sul futuro della Covid-19 dalla nota rivista scientifica Nature di febbraio scorso. In questo processo, naturalmente, non dobbiamo dimenticare il ruolo essenziale dei vaccini, sorretto da un'estesa campagna di vaccinazione: occorre seguire ancora le misure di precauzione, ma possiamo ipotizzare un'estate ed un autunno più tranquilli".

Anche se i vaccini impiegati - Pfizer-Biontech, Astrazeneca, Moderna e il prossimo mese pure Johnson & Johnson - danno una diversa immunizzazione, si può dire che ci tutelano dalla malattia più cruenta, più violenta?

"Direi proprio di sì: e abbiamo dimostrazione in tal senso dall'Inghilterra dove i decessi si sono drasticamente ridotti e da Israele dove pur essendo uno Stato relativamente piccolo presenta molte etnie quindi una variabilità genetica alta: ebbene è interessante quanto avvenuto in termini di riduzione dei contagi e soprattutto dei decessi. Un modello esemplare, da studiare.

C’è stato un errore di comunicazione inziale: è irrilevante la differenza di efficacia tra un vaccino e un altro, sono tutti vaccini di serie A, quello che occorreva dire è che tutti i vaccini per il Covid attualmente in commercio in Occidente, senza alcuna distinzione tra loro, hanno una copertura del 100% sugli effetti gravi della Covid-19. Detto altrimenti: se ti vaccini non finisci più in ospedale. Le altre differenze sui vaccini, su cui si è molto discusso, riguardano tecnicismi da scienziati".

Venendo all'Italia, cosa propone? Ci sono rilievi da fare?

"Una questione mi ha colpito, o meglio mi ha colpito che non venisse posta nel pur ampio e quotidiano dibattito sulla Covd-19: la mancanza di una ampia e condivisa discussione sui criteri etici e bioetici su quali dovevano essere le priorità per l’assegnazione dei vaccini.

Ecco, questa mancanza di confronto, tra esperti, decisori pubblici e cittadini, è stato - conclude Grignolio – a mio giudizio un errore. Poi si sarebbe dovuto procedere ad una vaccinazione di massa più spedita, coinvolgendo subito il settore privato, le grandi aziende, le farmacie e altri comparti: lo stato in questi casi deve imparare a delegare, stabilendo dei criteri. Segnali di recupero di questo gap ora ci sono con il nuovo governo e questa inversione di rotta è senz'altro positiva".

Commenti
    Tags:
    covidpandemiapandemia endemicapandemia covidandrea grignolio
    Loading...
    Loading...
    in evidenza
    "Zone rooosse per teeee..." Speranza sulle note di Ranieri

    Covid vissuto con ironia

    "Zone rooosse per teeee..."
    Speranza sulle note di Ranieri

    i più visti
    in vetrina
    Elisabetta Canalis sul divano: bikini e stivali: da sogno. Federica Pellegrini...

    Elisabetta Canalis sul divano: bikini e stivali: da sogno. Federica Pellegrini...


    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    casa, immobiliare
    motori
    Lexus presenta il Nuovo UX Hybrid Deep Sky

    Lexus presenta il Nuovo UX Hybrid Deep Sky


    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it
    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.