A- A+
Coronavirus
Covid: Gimbe, in calo nuovi casi ma aumentano i decessi

Diminuiscono lievemente i nuovi casi (-5,9%), aumentano i decessi e peggiorano gli indicatori ospedalieri: sopra la soglia di saturazione 10 regioni per l'area medica e 13 per le terapie intensive con punte di oltre il 60%. Ancora indietro la protezione di anziani e fragili: degli over 80 il 28,3% ha completato il ciclo vaccinale e il 27,4% ha ricevuto solo la prima dose, ancora ai nastri di partenza la fascia 70-79 anni e nessun dato disponibile sui fragili. Sono i dati del monitoraggio indipendente della Fondazione Gimbe riferito alla settimana 24-30 marzo 2021 rispetto alla precedente.

WhatsApp Image 2021 04 01 at 12.29.24Casi attualmente positivi per 100.000 abitanti; distribuzione regionale, in numeri assoluti, dei casi attualmente positivi al SARS-CoV-2 alla data del 30 marzo 2021

Sono in peggioramento i dati dei decessi per Covid a fronte di una riduzione di contagi. Secondo il monitoraggio indipendente della Fondazione Gimbe, nella settimana 24-30 marzo 2021 - rispetto alla precedente - c'e' un aumento del numero dei morti che arrivano a quota 3.000, con un incremento del 4,2%. In lieve riduzione i nuovi casi: 141.396 vs 150.181. Restano stabili i casi degli attualmente positivi 562.832 vs 560.654 e le persone in isolamento domiciliare 529.885 vs 528.680. Continuano ad aumentare i ricoveri con sintomi 29.231 vs 28.428 e le terapie intensive (3.716 vs 3.546).

"Per la seconda settimana consecutiva - dichiara Nino Cartabellotta, Presidente della Fondazione Gimbe - a livello nazionale si rileva una lenta discesa del numero di nuovi casi e del loro incremento percentuale, anche se il dato risente di notevoli differenze regionali correlate al livello di restrizioni di 3 settimane fa". In 9 Regioni, infatti, l'incremento percentuale dei nuovi casi è ancora in crescita, soprattutto in 4 Regioni che 3 settimane fa si trovavano in area bianca o gialla (Calabria, Liguria, Sardegna e Valle d'Aosta). Al contrario si rilevano riduzioni rilevanti in Regioni che 3 settimane fa erano in zona arancione o rossa. Inoltre, in 10 Regioni aumentano i casi attualmente positivi, dato che si riflette anche a livello nazionale.

WhatsApp Image 2021 04 01 at 12.30.24 (1)
 

"Sul versante ospedaliero - afferma Renata Gili, responsabile Ricerca sui Servizi sanitari della Fondazione Gimbe - entrambe le soglie di allerta di occupazione dei posti letto da parte di pazienti Covid in area medica (maggiore del 40%) e in terapia intensiva (maggiore del 30%) sono superate a livello nazionale, attestandosi rispettivamente al 44% e al 41%: 10 le Regioni sopra soglia per l'area medica e 13 quelle per le terapie intensive". In particolare, l'occupazione di pazienti Covid in terapia intensiva supera il 40% in Puglia, Friuli-Venezia Giulia, Umbria, Toscana, Molise, Lazio e il 50% in Piemonte, Provincia Autonoma di Trento, Emilia-Romagna, con valori superiori al 60% in Lombardia e nelle Marche. "Sul fronte dei nuovi ingressi giornalieri in terapia intensiva - puntualizza Marco Mosti, Direttore Operativo della Fondazione Gimbe - dopo la frenata registrata la scorsa settimana, il dato si e' stabilizzato".

Commenti
    Tags:
    covid gimbegimbe calo casi
    Loading...
    Loading...
    in evidenza
    Affaritaliani.it compie 25 anni Il racconto del direttore Perrino

    Io mi ricordo...

    Affaritaliani.it compie 25 anni
    Il racconto del direttore Perrino

    i più visti
    in vetrina
    Federica Pellegrini con gli slip a letto: foto Divina. E Emily Ratajkowski...

    Federica Pellegrini con gli slip a letto: foto Divina. E Emily Ratajkowski...


    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    casa, immobiliare
    motori
    Citroen C5 X, ritorna l'ammiraglia

    Citroen C5 X, ritorna l'ammiraglia


    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it
    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.