A- A+
Coronavirus
Covid, morti 2020. Istat, i veri dati provincia per provincia
Il presidio per la somministrazione dei vaccini anti-covid all'ospedale militare di Baggio (Foto Mianews)

Nel 2020 i decessi in Italia sono stati 746.146. Il dato mostra un incremento del 15,6% rispetto alla media degli anni 2015/2019. I dati ufficiali sono dell'Istat. Le province che hanno registrato un maggior incremento di decessi sono: Bergamo +60,6%; Cremona + 52,7%, Lodi +46,7%, Brescia +40,7%.

Ecco nel dettaglio l'incremento dei decessi del 2020 provincia per provincia rispetto alla media degli anni 2015/2019:

Torino +23%; Vercelli +28,6%; Novara +23,8%; Cuneo +19,6%; Asti +22,8%; Alessandria +24,5%; Aosta +24,8%; Imperia +13,6%; Savona +12%; Genova +19,9%; La Spezia +14,2%; Varese +26,8%; Como +30,4%; Sondrio +29,6%; Milano +32,3%; Bergamo +60,6%; Brescia +40,7%; Pavia 32,8%; Cremona +52,7%; Mantova +25,6%; Bolzano +22,7%; Trento +29,9%; Verona +24,2%; Vicenza +19%; Belluno +12,2%; Treviso +15,8%; Venezia +16,8%; Padova +11,1%; Rovigo +10,6%; Udine +12,8%; Gorizia +8,5%; Trieste +10,1%; Piacenza +37,2%; Parma +30,5%; Reggio Emilia +15,2%; Modena +15,6%; Bologna +12,6%; Ferrara +7,9%; Ravenna +12,4%; Forli' +12,3%; Pesaro +26,7%; Ancona +9,7%; Macerata +10,1%; Ascoli Piceno +6,3%; Massa +15,9%; Lucca +5,7%; Pistoia +9%; Firenze +10,2%; Livorno +6,8%; Pisa +9,1%; Arezzo +9,5%; Siena +1,4%; Grosseto +6,6%; Perugia +4,8%; Terni +7,5%; Viterbo +2,6%; Rieti +5,4%; Roma +5,3%; Latina +8,9%; Frosinone +5,5%; Caserta +8,2%; Benevento +2,6%; Napoli +9%; Avellino +10,9%; Salerno +1,1%; L'Aquila +2,9%; Teramo +10,3%; Pescara +9,8%; Chieti +3%; Campobasso +5,1%; Foggia +20,7%; Bari +14%; Taranto +8,5%; Brindisi +7,6%; Lecce +4,8%; Potenza +5,2%; Matera +5,6%; Cosenza +4,4%; Catanzaro +0,3%; Reggio Calabria +3,1%; Trapani +3,7%; Palermo +8,9%; Messina +1,8%; Agrigento +3,4%; Caltanissetta +1,1%; Enna +9,1%; Catania +6,4%; Ragusa +6,9%; Siracusa +8,2%; Sassari +17%; Nuoro +11,1%; Cagliari +8,8%; Pordenone +16,6%; Isernia +7,8%; Oristano +14,5%; Biella +25,3%; Lecco +37,6%; Lodi +46,7%; Rimini +24,9%; Prato +12%; Crotone +13,5%; Vibo Valentia +4%; Verbania +16,3%; Monza +32,6%; Fermo +5,9%; Barletta +19,9%; Sud Sardegna +11,8%.

Per quanto riguarda l'incremento dei decessi nel 2020 rispetto alla media degli anni 2015/2019, il mese peggiore e' stato novembre col +52,48%.

Ecco nel dettaglio la mortalita' nei mesi del 2020: gennaio e febbraio -6,1%; marzo +48,45%; aprile +40,6%; maggio +3,38%; giugno +0,2%; luglio -0,75%; agosto +5,3%; settembre +5,96%; ottobre +16%; novembre +52,48%; dicembre +28,8%.

Commenti
    Tags:
    covidmorti 2020numero morti 2020coronavirusistatdati istatmorti covidmorti coronavirus italia
    Loading...
    Loading...
    in evidenza
    “Elisabetta rifatti una vita…” Filippo, il web sdrammatizza

    Cronache

    “Elisabetta rifatti una vita…”
    Filippo, il web sdrammatizza

    i più visti
    in vetrina
    Isola dei Famosi 2021, concorrente si ritira: "Gravi motivi familiari"

    Isola dei Famosi 2021, concorrente si ritira: "Gravi motivi familiari"


    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    casa, immobiliare
    motori
    Mercedes Nuova CLS: look più sportivo e stile tailor made

    Mercedes Nuova CLS: look più sportivo e stile tailor made


    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it
    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.