A- A+
Coronavirus
Inchiesta Covid: "L'ordine di Fontana è tacere. Ma qui è come Wuhan". Le chat
Attilio Fontana

Inchiesta Covid: "Gallera non vuole dare i dati giusti". Gli sfoghi

L'inchiesta sulla mancata zona rossa di Alzano-Nembro appena conclusa, che ha portato all'iscrizione nel registro degli indagati di 20 persone, tra cui l'ex premier Giuseppe Conte e il presidente della Lombardia Fontana, fa emergere una situazione drammatica chiara ma volutamente tenuta nascosta alla popolazione. È il 7 marzo 2020 quando, da una riunione-fiume del Cts, - si legge sul Fatto Quotidiano - trapela la notizia della chiusura di tutta la Lombardia: le stazioni dei treni vengono prese d’assalto. In quello stesso giorno, la funzionaria della Direzione generale Welfare di Regione Lombardia, Aida Andreassi – oggi direttore sanitario della Fondazione IRCCS San Gerardo – scambia allarmata, alcuni messaggi con il consigliere di Italia Viva Niccolò Carretta, originario di Seriate. A quanto risulta al Fatto, Andreassi scrive: "Ho parlato con Fontana, dice che c’è una indicazione di tenere tutto nascosto. La dittatura cinese è meglio. Il presidente mi ha detto che non si può dire la verità. Gli intensivisti vogliono uscire con messaggi devastanti alla popolazione".

L’indicazione per tutti - prosegue il Fatto - è rassicurare e nascondere. Ne discutono il 26 febbraio – tre giorni dopo la chiusura-riapertura dell’ospedale di Alzano –il direttore di Areu Alberto Zoli e il vicepresidente della Regione Fabrizio Sala. Si tratta di una delle centinaia di chat agli atti della Procura di Bergamo, nell ’indagine sulla gestione della prima ondata pandemica, e per cui, tra gli altri, sono indagati per epidemia e omicidio colposi anche i massimi vertici lombardi Fontana e Gallera. Zoli scrive a Sala: “Siamo quasi a tarallucci e vino (….). Gallera non vuole dare dati giusti, ma ormai siamo a 305 positivi". Il 3 marzo ancora Andreassi si sfoga sempre con Carretta: "Siamo come a Wuhan. L’andamento è pazzesco. Mi ha appena chiamato Zangrillo, è andato a Lodi. (...). Lo sborone medico del Berluska che quasi si mette a piangere. Mi ha detto: era come un girone dell’Inferno".

Iscriviti alla newsletter
Tags:
inchiesta covid





in evidenza
Elodie-Annalisa per reggere l'urto del post-Amadeus. E poi...

Carlo Conti a Sanremo

Elodie-Annalisa per reggere l'urto del post-Amadeus. E poi...


in vetrina
Milano, inaugurato il primo murale in Italia dello street artist Obey

Milano, inaugurato il primo murale in Italia dello street artist Obey


motori
Formula 1, McLaren celebra Senna con livree speciali al Gp di Monaco

Formula 1, McLaren celebra Senna con livree speciali al Gp di Monaco

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.