A- A+
Costume
Bambini e animali domestici: legame indissolubile

“A Scuola di PetCare®”, dai quali emerge - edizione dopo edizione - quanto sia profondo e indissolubile il legame che unisce i bambini ai pet.
 
In dieci edizioni, “A Scuola di PetCare®” ha coinvolto complessivamente oltre 450.000 alunni con le loro famiglie e oltre 35.000 insegnanti delle scuole primarie di tutta Italia.
 

Se i bambini guardassero il mondo con gli occhi dei pet?

 
Le Petstory ideate dagli alunni delle scuole primarie italiane per il concorso di Purina legato alla decima edizione della campagna educativa “A Scuola di PetCare®” raccontano il profondo e indissolubile legame che unisce l’uomo agli animali da compagnia

Abbandonati e poi salvati, incontrati e infine adottati. Questi i principali filoni che 370 classi delle scuole primarie italiane hanno scelto di raccontare con una Petstory sul tema della relazione che unisce l’uomo agli animali da compagnia per la decima edizione del concorso legato alla campagna educativa nazionale “A scuola di Petcare®” – Insieme è meglio. Vivere felici con gli animali da compagnia”, promossa da Purina e realizzata in collaborazione con Giunti Progetti Educativi, Scivac (Società Culturale Italiana Veterinari Animali da compagnia), FNOVI (Federazione Nazionale Ordini Veterinari Italiani) e con il patrocinio di ANMVI (Associazione Nazionale Medici Veterinari Italiani).
 
Nata nel 2004, la campagna educativa di Purina - azienda di riferimento del settore Petcare in Italia, impegnata ogni giorno con passione nello studio, sviluppo e costante perfezionamento di prodotti ed iniziative volti a migliorare la salute e il benessere dei pet - mira a portare nelle scuole elementari italiane i principi dell’educazione PetCare, aiutando i bambini e le loro famiglie a conoscere le basi della corretta nutrizione, cura, conoscenza e rispetto degli animali da compagnia e instaurare così con loro una relazione serena e responsabile.
 
Grazie ai 10 anni di presenza nelle scuole primarie italiane, “A Scuola di PetCare®” è diventata un punto di osservazione privilegiato sull’evoluzione del rapporto tra bambini e pet, confermando ad ogni edizione quanto sia profondo e indissolubile il legame che li unisce. Quest’anno, in particolare, per il decimo anniversario, il concorso collegato alla campagna dal titolo “Mettiti nelle sue zampe”, per la prima volta ha visto gli alunni indagare il tema della relazione tra l’uomo e l’animale da compagnia in una nuova prospettiva, ovvero partendo dal punto di vista del pet. I piccoli partecipanti sono stati invitati a mettersi nei “panni” degli animali, raccontando in prima persona il legame con il proprietario attraverso i loro sensi. Sperimentare il tema del ribaltamento del punto di vista, grazie ad un gioco di immedesimazione, è infatti utile per acquisire ancora più consapevolezza sul rapporto con l’altro, in questo caso l’animale da compagnia. 
 

I bambini - guidati dai loro insegnanti - hanno prodotto elaborati originali, approfonditi e perfettamente centrati sul tema, e hanno raccontato questo legame, a volte anche travagliato, focalizzandosi su due filoni: dall’abbandono dell’animale al momento dell’incontro con i vecchi o nuovi proprietari, e dalla scelta dell’animale da adottare fino al suo ingresso in famiglia. A questi si aggiungono poi storie di animali “eroi” in grado di salvare l’uomo in situazioni di pericolo o di contribuire alla guarigione dei piccoli malati grazie al prezioso beneficio della pet therapy. Non mancano infine significativi riferimenti all’attualità con storie di guerre, ad esempio in Siria, che fanno da sfondo alla storia o di profondo disagio economico e sociale che affliggono i protagonisti.  
 
“Siamo davvero felici di poter festeggiare il decimo compleanno insieme a tutti i bambini delle 3.500 classi e le loro famiglie che hanno aderito quest’anno alla campagna educativa e che hanno sposato il nostro progetto in questi lunghi anni partecipando così numerosi al progetto e al concorso ad esso collegato - Afferma Marco Travaglia, Regional Director Southern Europe di Purina - L’obiettivo è continuare a coinvolgere le generazioni più giovani perché crescano con la consapevolezza del legame straordinario che si crea con gli animali da compagnia e del valore che possono portare con sé. In Purina crediamo infatti che quando gli animali da compagnia e le persone stanno insieme, la vita si arricchisca”. 
 
Ad affrontare con particolare originalità il tema di questa edizione sono stati gli studenti della classe I A della scuola primaria “Rodari” di Sirolo-Numana (AN) che con la Petstory “Un alunno un po’ speciale” hanno conquistato il podio; ad aggiudicarsi il secondo posto è stata invece la classe IV A della scuola primaria “Gandhi” di Prato con il racconto “Jack, l’amico salsicciotto” , che affronta anch’essa il tema della relazione uomo-pet, mentre il terzo posto è stato assegnato alla classe II B della scuola primaria “Aldo Moro” di Milano con la petstory “Perché insieme è meglio”, dedicata al prezioso beneficio apportato dalla pet therapy ai più piccoli. 
 
In dieci anni, “A Scuola di PetCare®” ha coinvolto complessivamente oltre 450.000 alunni con le loro famiglie e oltre 35.000 insegnanti delle scuole primarie di tutta Italia. La costruzione di una relazione con un pet rappresenta un momento fondamentale nella costruzione dell’identità dell’uomo, e del bambino in particolare, sul quale l’animale da compagnia ha un’influenza di tipo emozionale unica e un valore formativo straordinario, che stimola l’accrescimento della fantasia e del senso di responsabilità.
 

Tags:
bambini-gatti-cani

i più visti

casa, immobiliare
motori
Mercedes partnership con Phi Beach

Mercedes partnership con Phi Beach


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.