A- A+
Costume
Case vacanza, gli italiani ricominciano a comprarle

Piccoli segnali di ripresa del mercato delle case vacanze che, da un lato, registra un'attenuazione della tendenza negativa degli ultimi anni e, dall'altro, una riduzione dei prezzi di vendita. Nel 2014 le compravendite in questo comparto hanno registrato un +3,2% rispetto all'anno precedente, trainate in particolar modo dalle localita' marine (+4,6%).

Inoltre, nel 2015 il valore degli immobiliari ha registrato una flessione del 5% rispetto all'anno precedente. Sono i dati dell'Osservatorio Nazionale Immobiliare Turistico sul mercato delle case vacanze, stilato da Fimaa-Confcommercio con la collaborazione della Societa' di Studi Economici Nomisma.

Le regioni dove si e' registrato il calo maggiore sono l'Abruzzo (-9%) e la Calabria (-7,5%), seguite da Basilicata, Marche e Molise che segnano una flessione del 6%.

Il prezzo medio di un'abitazione turistica in Italia e' di 2.360 euro al metro quadro commerciale. Santa Margherita Ligure si conferma la località più cara con 14.500 euro a metro quadrato, seguita da Forte dei Marmi con 14.000 e Capri con 13.500. 

L'analisi ha preso in esame i dati delle compravendite di 185 localita' di mare e 100 di montagna e lago. Secondo i dati di Fimaa-Confcommercio, rispetto al 2014 e' quasi raddoppiata, dal 6,6% al 12,2%, la percentuale delle famiglie interessate all'acquisto di un'abitazione nel corso di quest'anno. Il mercato residenziale nelle localita' turistiche e' movimentato principalmente dagli acquisti per utilizzo diretto (62%), mentre il restante mercato e' alimentato da finalita' di investimento (16%) o da un misto delle due tipologie (22%). "Per alimentare nuovamente l'economia - ha affermato il presidente nazionale Fimaa-Confcommercio, Santino Taverna - rimane indispensabile diminuire la pressione fiscale. Ben venga l'abolizione della tassa sulla prima casa e il riordino in un'unica local tax come annunciato dal premier Renzi. Un passaggio - ha concluso - che potrebbe ridare fiducia all'investimento immobiliare".

L'analisi ha preso in esame i dati delle compravendite di 185 localita' di mare e 100 di montagna e lago. Secondo i dati di Fimaa-Confcommercio, rispetto al 2014 e' quasi raddoppiata, dal 6,6% al 12,2%, la percentuale delle famiglie interessate all'acquisto di un'abitazione nel corso di quest'anno. Il mercato residenziale nelle localita' turistiche e' movimentato principalmente dagli acquisti per utilizzo diretto (62%), mentre il restante mercato e' alimentato da finalita' di investimento (16%) o da un misto delle due tipologie (22%). "Per alimentare nuovamente l'economia - ha affermato il presidente nazionale Fimaa-Confcommercio, Santino Taverna - rimane indispensabile diminuire la pressione fiscale. Ben venga l'abolizione della tassa sulla prima casa e il riordino in un'unica local tax come annunciato dal premier Renzi. Un passaggio - ha concluso - che potrebbe ridare fiducia all'investimento immobiliare".

 

 

Tags:
casevacanzamareitalianiacquisto
in evidenza
Consumi, come tagliare la bolletta rispettando l’ambiente

verso un mondo più sostenibile

Consumi, come tagliare la bolletta rispettando l’ambiente

i più visti
in vetrina
Europei: le "Wags" degli Azzurri: qual è la più bella?

Europei: le "Wags" degli Azzurri: qual è la più bella?


casa, immobiliare
motori
Alfa Romeo: Räikkönen certifica la “Giulia GTA”

Alfa Romeo: Räikkönen certifica la “Giulia GTA”


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.