A- A+
Costume
Chiara Ferragni apre il suo negozio. Da fashion blogger a imprenditrice

La sua è una storia esemplare nata sul web e trasformatasi in realtà. Ha iniziato come fashion blogger e oggi è un'imprenditrice di successo conosciuta in tutto il mondo. Chiara Ferragni sta per aggiungere un tassello alla sua carriera: presto aprirà anche un negozio a Milano.

Un'ulteriore sfida per la fondatrice del blog "The Blonde Salad", che oggi è seguita da 5,6 milioni di follower su Instagram e che ha aperto un’omonima linea di calzature. Secondo la testata Wwd, lo store sarà aperto all’inizio del prossimo anno con l'insegna Chiara Ferragni Collection. Il marchio è già presente in 300 punti vendita nel mondo ed incide per il 75% sul totale del business, che nel 2015 ha toccato i 10 milioni di dollari di ricavi (+30% sull’anno precedente).

La Ferragni, di recente, è diventata il volto di diversi brand, tra cui Pantene e Amazon Fashion in Europa, e ha collezionato 27 copertine di magazine tra cui Vogue Spagna. I brand sembrano disposti a mettere sul piatto cifre consistenti per avere la blogger con sé: stando ad alcune indiscrezioni, riportate sempre da Wwd, Amazon avrebbe pagato 300mila dollari per avere la Ferragni come testimonial in Europa.

Tra i progetti futuri, oltre all’apertura del primo flagship, il restyling del sito previsto per giugno e il lancio dell’e-commerce a settembre, in cui verranno venduti 30 brand. Non solo. La società della Ferragni ha anche una divisione ‘talent’, la Tbs Talent, attraverso cui gestisce il management di alcuni personaggi. Non a caso la sorella Valentina Ferragni, che è stata vista a diverse sfilate della fashion week milanese e spesso appare nelle fotografie che la sorella Chiara condivide sui social.

LA STORIA - Il fiuto di Chiara Ferragni ha cominciato a farsi sentire negli anni in cui frequentava l'università Boccono a Milano e le fashion blogger erano un fenomeno appena all'inizio. A fianco a lei l'allora fidanzato Riccardo Pozzoli, co-fondatore del blog e oggi socio in affari. E' stato lui a spiegare ad Affaritaliani.it come è nata l’idea del blog "The Blonde Salad" in occasione degli STYLIGHT Fashion Influencer Awards dove è stato premiato come "most successful blogger business": "Chiara pubblicava foto dei suoi look su diversi social network e i feedback erano incredibili. In quel periodo io stavo facendo un internship a Chicago e spesso mi capitava di dover controllare blog o opinion leader della rete; da lì abbiamo intuito che probabilmente le aziende avrebbero preso in considerazione un punto di vista indipendente, così influente sugli user". Costanza, pazienza e tanta strategia nel scegliere le partnership più costruttive sono stati gli elementi chiave del progetto. In quale momento ha capito che il blog stava diventando un business sostenibile e di successo? "Sostenibile già dopo 5/6 mesi, perché arrivavano le prime proposte semi-serie. Di successo direi dopo 3 anni, nel senso che mediaticamente da subito il riscontro è stato forte, ma poteva sembrare una meteora".

Iscriviti alla newsletter
Tags:
chiara ferragninegozioapremilano
in evidenza
La startup EdilGo guida la ripresa edile in Italia

Corporate - Il giornale delle imprese

La startup EdilGo guida la ripresa edile in Italia

i più visti
in vetrina
Luce e Gas, passaggio al Mercato Libero. Abbassalebollette fa chiarezza

Luce e Gas, passaggio al Mercato Libero. Abbassalebollette fa chiarezza


casa, immobiliare
motori
Mercedes, approvato piano al 2026 con investimenti da 60 MLD

Mercedes, approvato piano al 2026 con investimenti da 60 MLD


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.