A- A+
Costume
Donne lampadario alla festa di Diletta Leotta: scoppia la polemica sui social

Diletta Leotta, compleanno in Sicilia con gli amici più intimi: "E sono solo 30" 

Diletta Leotta, il volto di punta delle trasmissioni calcistiche di Dazn, ha festeggiato i suoi 30 anni a Catania, sua città natale, organizzando una festa solo tra intimi dal tema "White and Shine". La villa con piscina che ha ospitato l'evento è stata interamente allestita con addobbi, arredi bianchi e trionfi di limoni sicialiani. Gli stessi che hanno poi decorato anche la torta su cui la bella Diletta ha spento le candeline. Anche lei, ovviamente, rigorosamente in bianco, con un lungo vestito di strass e lustrini.

Tra i tanti vip, come Elodie, Daniele Battaglia, Paltrinieri, amici, parenti e colleghi, non è di certo però passata inosservata l'assenza dell'attore turco Can Yaman. Il compagno della bella Leotta non si è visto neanche nei tanti video postati nelle storie di Instagram dagli invitati. E questo proprio negli stessi giorni in cui sono iniziate a circolare insinuazioni su una relazione più ad uso dei media che animata da grandi sentimenti.

Donne lampadario alla festa di Diletta Leotta: scoppia la bufera sui social 

Eppure, a infuocare i social non è stato il grande assente Can Yaman, ma le donne lampadario. Ballerine ingaggiate dalla conduttrice di Dazn per animare la serata e simulare eleganti lampadari, creando così l'atmosfera giusta per un "White and shine" party. Ma la scelta non è piaciuta affatto ai fan della Leotta, che l'hanno criticata, rinfacciandole persino il monologo letto a Sanremo per la nonna Elena.

"In #Afghanistan le donne sono bottino di guerra in mano dei terroristi invece in Italia vengono usate come lampadari viventi alla festa di compleanno di #DilettaLeotta", scrive su Twitter @MadameA02. "Le donne lampadario a un compleanno di una donna nel 2021 per me sono degradanti", scrive un altro utente. Ma c'è anche chi prende le difese della Leotta: "Se sono persone pagate e facenti parte di una coreografia più ampia, non vedo lo scandalo, vedo solo voglia di parlare di un'insignificante festa di compleanno da parte dei soliti gossippari", afferma un altro utente. 

Donne lampadario, l'affondo di Alba Parietti contro Diletta Leotta: "Penso che a nessuno faerbbe piacere vestirsi da soprammobile" 

Infine, dopo le polemiche più spinte sui social, dalle pagine de La Stampa, arriva anche l'affondo di Alba Parietti, che firma un editoriale dal titolo: "Quel paralume è uno sfregio per tutte, Diletta legga un giornale”. Dilleta è "una bravissima professionista, ha il diritto di presentarsi come vuole, nuda o in guêpière, libera di non mettere un vestito alla sua serietà”, ma solo dopo essersi presa la “responsabilità della sua scelta”, scrive la Parietti.

"Si vesta lei da candelabro, si presenti lei in quella dimensione. Non credo che a nessuna donna possa piacere o sembrare dignitoso, anche se pagata,  partecipare a un festa vestita da soprammobile. A meno che sia una rappresentazione artistica. E questa non lo era. Era solo cattivo gusto. Un paralume in testa non fa neanche sorridere, è uno sfregio a tutte le donne". 

 

Iscriviti alla newsletter
Tags:
diletta leotta compleanno siciliadiletta leotta donne lampadariodiletta leotta lampadaridiletta leotta lampadario





in evidenza
Annalisa tra record e un sogno: "Non ho più vent'anni e vorrei..."

La confessione intima

Annalisa tra record e un sogno: "Non ho più vent'anni e vorrei..."


in vetrina
Amazon, le mini case arrivano in Italia: possono costare meno di una macchina

Amazon, le mini case arrivano in Italia: possono costare meno di una macchina

motori
Toyota e WEmbrace Games: uniti per l'inclusione nello sport

Toyota e WEmbrace Games: uniti per l'inclusione nello sport

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.