A- A+
Costume
Filippo La Mantia sbarca in Laguna: "Aprirò a Venezia"

Filippo La Mantia aprirà a Venezia un ristorante e bistrot nell’isola di San Giorgio, come anticipato da Pambianco Wine&Food. Si chiamerà "San Giorgio Caffè Bistrot" e sarà realizzato in collaborazione con la fondazione Giorgio Cini e con il gruppo fiorentino D’Uva, specializzato nella creazione di audioguide, app per smartphone, totem multimediali e altri servizi museali per le chiese e per altri luoghi di cultura in Italia. "Seguirò l’avvio e la formazione della brigata di cucina di questo nuovo locale, con cui proporre i piatti classici di Venezia, le ricette della cucina italiana e altri piatti rivolti a una clientela più internazionale. Ma questo locale non sarà solo un ristorante, una parte importante sarà dedicata alla caffetteria e al bistrot", ha dichiarato ora lo chef, intervistato dalla stampa veneziana.

Guarda la videointervista del direttore di Affaritaliani.it Angelo Maria Perrino allo chef Filippo La Mantia: "Io arrestato ingiustamente e scagionato da Falcone". VIDEO

Commenti
    Tags:
    filippo la mantiala mantiala mantia venezia
    in evidenza
    Blasi, fuga romantica in Trentino È giallo sull'accompagnatore

    Ilary in vacanza sui monti- FOTO

    Blasi, fuga romantica in Trentino
    È giallo sull'accompagnatore

    
    in vetrina
    ASPI, selezionate le top 20 mete dell’estate 2022 su Wonders

    ASPI, selezionate le top 20 mete dell’estate 2022 su Wonders


    casa, immobiliare
    motori
    Nave Destriero: da 30 anni un record imbattuto

    Nave Destriero: da 30 anni un record imbattuto


    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.