A- A+
Costume
Giornata mondiale del cane, gli amici pelosi ci fanno stare meglio: 5 benefici
Chiara Ferragni e la sua Matilde

Giornata mondiale del cane 2022, chi ha un amico peloso ride di più: cinque benefici che non conoscevi

Il 26 agosto è la Giornata Mondiale del Cane: nata nel 2004 negli Stati Uniti, la celebrazione si è poi diffusa in tutto il mondo. Un amore quello per gli amici a quattro zampe che non fa eccezione nemmeno in Italia dove, secondo gli ultimi dati, sono oltre 14 milioni i cani domestici.

“Lo vediamo dai nostri dati, sempre più italiani scelgono di avere un animale domestico e se ne prendono cura come un vero e proprio membro della famiglia. Si prendono cura della loro salute e del loro benessere, dalla scelta del cibo fino a un programma educativo loro dedicato”, spiegano Pierluigi Consolandi e Marco Laganà fondatori di Dog Heroes, la startup che produce e consegna pappe fresche per cani in abbonamento, personalizzate sulla base del fabbisogno calorico del singolo animale grazie all’aiuto di un team di veterinari, e che nel 2021 è cresciuta del 446% rispetto ai 12 mesi precedenti.

E proprio in occasione della Giornata Mondiale del Cane, la dott.ssa Chiara Bonfà, addestratrice E.N.C.I. sez.1, ha stilato l’elenco dei benefici che la vicinanza di un cane può portare:

1. Chi ha un cane, ride di più: secondo uno studio pubblicato da Society & Animals, i proprietari di un cane hanno maggiori possibilità di ridere durante la giornata. Il motivo? Le smorfie e i comportamenti buffi di cui si rendono protagonisti fanno sì che i loro proprietari ridano molto di più, anche di chi possiede un gatto o altri animali da compagnia.

2. I cani fanno bene alla salute: chi ha un cane rischia in misura minore di soffrire di depressione. Non solo: uno studio dell’American Heart Association ha rilevato che le persone con una ipertensione al limite, hanno visto i valori scendere dopo 5 mesi dall’adozione di un cane. Gli over 65 che hanno un animale domestico fanno circa il 30% in meno di visite mediche rispetto a chi non ne ha.

3. I cani aiutano nella socialità: uno studio delle Università di Liverpool e Bristol sostiene che avere un cane migliora la socialità e aiuta a fare nuove amicizie. Stando allo studio, chi ha un cane, infatti, ha più probabilità di incontrare persone e fare nuove conoscenze.

4. I cani sono un motivo per essere più attivi: come è normale che sia, un cane obbliga una persona a muoversi di più, anche solo per la necessità di essere portato fuori qualche volta al giorno. Secondo una ricerca pubblicata sul Journal of Psychosocial Nursing and Mental Health Services, le persone anziane che possiedono cani erano più in forma dei coetanei che non ne hanno.

5. I cani migliorano l’autostima: diversi studi hanno dimostrato come l’interazione con un cane aiuti le persone a sviluppare maggiore autostima. I motivi sono da ritrovare nel rilascio di ossitocina, ormone che favorisce l’affettività e l’empatia, ma anche nella produzione di serotonina, l’ormone del buonumore e nella riduzione del cortisolo, che provoca lo stress.

Iscriviti alla newsletter
Tags:
canigiornata mondiale del cane





in evidenza
Affari in rete/ Emiliano, Decaro, Laforgia e Leccese nella copertina dei Beatles "Let it be"

Guarda le foto

Affari in rete/ Emiliano, Decaro, Laforgia e Leccese nella copertina dei Beatles "Let it be"


in vetrina
Fuorisalone, la guida di Affari agli eventi della Milano Design Week 2024

Fuorisalone, la guida di Affari agli eventi della Milano Design Week 2024

motori
Lexus alla Milano Design Week 2024: il futuro del design automobilistico

Lexus alla Milano Design Week 2024: il futuro del design automobilistico

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.