A- A+
Costume
Strage di Motta Visconti, la criminologa: "Il mostro è in famiglia"

Di Maria Carla Rota

"Mi sembra che siamo di fronte a una personalità psicopatica, perfettamente integrata nella società, ma soggetta a violente turbe legate alla sfera affettiva. Ne è prova il fatto che, come in altri casi, il vicino di casa dica: 'Chi se lo poteva immaginare?'. Secondo le testimonianze quella di Carlo Lissi era una famiglia modello". Così la criminologa Cinzia Mammoliti, autrice della rubrica Coppie di... fato, commenta con Affaritaliani.it la strage familiare di Motta Visconti. "Il 90% dei reati più gravi si consuma in casa, in famiglia. Il mostro è con noi e spesso non è prevedibile".

Pur avendo a disposizione solo le prime informazioni, è possibile tracciare un profilo del padre e marito assassinio: "Sembra una persona che a un certo punto della sua vita è sbottata. Emergono segni di grande insofferenza verso la vita familiare, era un uomo stanco. Dubito che il movente sia un'altra donna. Le indagini ora dovranno approfondire il tipo di rabbia nei confronti della moglie e dei figli. Quello che più colpisce è l'accanimento verso il bimbo piccolo".

 

cinzia mammoliti
 

Perché uccidere anche i figli? "Nei femminicidi c'è spesso il delitto dei figli perchè sono visti come estensione della donna: c'è il desiderio di cancellare l'intero nucleo familiare. Forse quest'uomo non era predisposto per questo tipo di vita, chissà se si è sposato 'per dovere'. Sono aspetti che emergeranno solo durante indagini più approfondite".

Di sicuro ci sono alcuni elementi contraddittori: "Da un lato l'accanimento e l'efferatezza verso i propri familiari, segno di un raptus. Dall'altro la messa in scena di una rapina, segno invece di una mentalità criminale più organizzata. Bisognerà capire quanto questo omicidio fosse premeditato, considerato che Lissi è uscito poi per andare a vedere la partita".

LO SPECIALE DI AFFARI

Il criminologo Bruno ad Affari: "Delitto mai visto. Segno di una nuova crisi sociale"

La coppia felice il giorno del matrimonio. Le foto

Uccide moglie e figli e confessa: "Voglio il massimo della pena"

Famiglia sterminata, il sociologo Marziale: "Debolezze maschili poco indagate"

La psicoanalista: "La vita non conta più nulla". L'intervista

Tags:
madrefiglisgozzatimarito
Loading...

i più visti

casa, immobiliare
motori
Renault Arkana e-tech 145, la nouvelle vague diventa ibrida

Renault Arkana e-tech 145, la nouvelle vague diventa ibrida


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.