A- A+
Costume
Sfogliacampanella, il dolce che nasce dalle nozze panettone-sfogliatella

Un dolce tipico milanese in un dolce classico napoletano, ovvero il panettone, vanto della pasticceria lombarda, che contamina la sfogliatella. Il dolce in odore di santità creato dalle monache del convento di Santa Rosa a Scala, lungo la strada che da Amalfi si inerpica verso il cielo e le gole della costa, per procurarsi reddito. Dal matrimonio tra il dolce milanese e quello napoletano nasce la Sfogliacampanella, la sfogliatella con il cuore di babà; una prelibatezza creata da Vincenzo Ferrieri, patron di SfogliateLab, storico marchio della pasticceria partenopea. Una ghiotta occasione per appagare l’irrefrenabile “voglia di dolce” che contagia un po’ tutti durante le feste di Natale. “Il primo prototipo di Sfogliacampanella al gusto panettone risale a più di un anno fa”, spiega Vincenzo Ferrieri. “Abbiamo poi perfezionato il prodotto, puntando sull’utilizzo di ingredienti di primissima qualità e di tecniche che ci hanno consentito di creare un dolce ove la croccantezza della sfogliata, la morbidezza del babà e i profumi del panettone si coniugano perfettamente”. La Sfogliacampanella al panettone sarà ufficialmente presentata proprio nel capoluogo lombardo in occasione dell’evento “L’Artigiano in fiera”, la manifestazione che raccoglie artigiani da tutto il mondo che si svolge dal 2 al 10 dicembre presso Fieramilano Rho.
Oltre alla Sfogliacampanella al panettone saranno in vetrina anche le altre varianti della sfogliatella disponibile in diversi gusti: frutti di bosco, mandorla, bacio, ricotta e pere,  limoncello, pistacchio, albicocca, arancia, nocciola, oreo e, ovviamente, quella classica riccia e frolla, oltre le più originali in più di venti gusti disponibili, tra cui panettone, frutti di bosco, nocciola, provola e melanzane, provola e peperoni, provola e zucchine, ricotta e salame, salsicce e friarielli, scarola e provola, soffritto, funghi porcini.

La Sfogliacampanella

Non è una sfogliatella, non è un babà, né tanto meno un dolce alla ricotta. Una ricetta rimasta per quasi un secolo nella memoria di una storica famiglia di pasticceri partenopei, i Ferrieri, che torna a vivere. La sintesi della tradizione pasticcera del capoluogo campano si chiama “Sfogliacampanella”, un dolce che non finisce mai di stupire con i suoi tre strati di gusto: presenta all’esterno la sfogliata a pasta riccia e dentro, avvolto in un cuore di cioccolato e in una raffinata mousse a base di ricotta, il babà in versione mignon. Sembra facile ma non lo è. Il segreto è nella crema di ricotta miscelata. Un dolce che invita chi lo assaggia a prendersi del tempo, obbliga i golosi a concedersi diversi momenti di piacere assaporando la tradizione che lo accompagna e -magari- cercando di indovinare la sua antica e preziosa ricetta. Se oggi questo dolce speciale, con oltre 100 anni di storia alle spalle, è tornato finalmente in commercio lo si deve solo a Ferrieri, titolare del marchio SfogliateLab, esponente di una famiglia di maestri pasticcieri. 

Eduardo Cagnazzi

 

Iscriviti alla newsletter
Tags:
panettone sfogliatellasfogliacampanellasfogliatella panettone sfogliacampanella
in evidenza
La startup EdilGo guida la ripresa edile in Italia

Corporate - Il giornale delle imprese

La startup EdilGo guida la ripresa edile in Italia

i più visti
in vetrina
Luce e Gas, passaggio al Mercato Libero. Abbassalebollette fa chiarezza

Luce e Gas, passaggio al Mercato Libero. Abbassalebollette fa chiarezza


casa, immobiliare
motori
Mercedes, approvato piano al 2026 con investimenti da 60 MLD

Mercedes, approvato piano al 2026 con investimenti da 60 MLD


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.