A- A+
Costume
Franca Sozzani e la Vogue fashion's night: Milano, giovani, creatività

Di Maria Carla Rota
@MariaCarlaRota

"Milano sta attraversando un momento glorioso nel landscape internazionale. Bisogna concentrare le forze, come fanno gli altri Paesi, che puntano sulla capitale, da Londra a Parigi. E Milano è la capitale della moda italiana". Così Franca Sozzani, direttore di Vogue Italia, ha spiegato ad Affaritaliani la decisione di organizzare la prossima Vogue fashion's night out, giunta all'ottava edizione, solo a Milano: niente Firenze e niente Roma quest'anno. La presentazione ufficiale questa mattina a Palazzo Morando, insieme all'assessore alle Politiche per il Lavoro, Attivita' produttive, Moda e Design Cristina Tajani.

Un grande evento che si terrà nel capoluogo lombardo il prossimo 20 settembre, dalle 19 alle 22.30. Moltissime le novità in programma, frutto dell'esperienza e dell'evoluzione di questi otto anni. "Ci concentreremo molto sui giovani  - ha aggiunto Franca Sozzani -. Non solo stilisti, ma anche fotografi, designer e registi". Una creatività a 360 gradi , insomma. L'imperativo è "dare spazio ai giovani talenti": "E' giusto che vadano avanti loro... E allora aiutiamoli".

Dalla prima Vogue fashion's night out il rapporto del pubblico con la moda è diventato più diretto grazie ai social network e all'organizzazione di eventi sempre più interattivi e accessibili, che hanno permesso ai partecipanti di avvicinarsi alle griffe di alta moda. "Questo era anche l'obiettivo stesso di Vogue, che era visto come una realtà un po' elitaria", ha concluso il direttore Franca Sozzani. Un obiettivo pienamente raggiunto, anche grazie a una fan base di 5 milioni sui social network.

Vogue Fashion's Night Out: le novità dell'edizione 2016 - Nata nel 2009 e organizzata da Vogue Italia e dal Comune di Milano, Vogue Fashion's Night Out avvicina il mondo della moda al grande pubblico ed e' un'occasione per fare shopping in un'atmosfera festosa e nel segno della beneficenza. Anche quest'anno saranno coinvolti centinaia di negozi, tutte le piu' importanti griffe e le piu' rappresentative boutique cittadine. Vogue Fashion's Night Out rappresenta anche l'occasione per partecipare attivamente a progetti benefici attraverso il coinvolgimento dei tanti brand partner dell'evento che, per l'occasione, realizzano oggetti limited edition, il cui ricavato sara' destinato al progetto "Monzino Donna" dell'Istituto Monzino, nato con l'obiettivo di seguire in modo specializzato donne con fattori di rischio cardiovascolare.

Il 20 settembre sara' un appuntamento speciale non solo dedicato agli appassionati della moda e dello shopping, ma anche a coloro che vorranno vivere la citta' sotto una luce completamente diversa, grazie agli eventi, ai party e alle mostre che animeranno le principali vie del centro e che faranno da cornice a questo appuntamento attesissimo che ogni anno vede migliaia di persone nelle strade e nei negozi della citta'.

"Rinnovare per l'ottavo anno consecutivo l'appuntamento con la citta' di Milano, e' sintomo di grande riuscita delle precedenti edizion - ha sottolineato ancora Franca Sozzani - . I Milanesi rispondono sempre con grande entusiasmo alla serata che e' un'occasione per vivere la citta' sotto un'atmosfera diversa e stimolante. Grazie alla collaborazione con il Comune di Milano, quest'anno potremo nuovamente contribuire alla ricerca dell'Istituto Monzino sulle malattie cardiovascolari". 

I fondi raccolti nel corso delle edizioni precedenti hanno contribuito nel 2009 alla piantumazione di alberi a Milano e alla realizzazione e sistemazione del giardino pubblico del Villaggio Barona nel 2010. Il ricavato dei prodotti limited edition 2011 e' stato messo a disposizione dell'Associazione Amici di Brera e dei Musei Milanesi.

Con le edizioni VFNO 2012, in seguito al sisma che ha colpito la regione Emilia Romagna, Vogue Italia e' sceso in campo per le zone coinvolte. Grazie ai fondi raccolti nell'edizione 2013 e' stato riqualificato il campo sportivo, gli spogliatoi e l'area verde annessa nel quartiere Quarto Oggiaro, a Milano. Nell'ultima edizione del 2014, i fondi sono stati devoluti ai centri comunali di formazione e per l'inserimento nel mondo del lavoro di ragazzi in difficolta', "Milano Ti Forma Fleming e San Giusto" e a "Differenza Donna", l'Associazione che si rivolge alle donne oggetto di violenza e in condizione di disagio e ai loro figli minori, mettendo a disposizione centri di accoglienza Solidea della provincia di Roma.

Attraverso il sito www.vogue.it/vfno2016/ i punti vendita possono confermare la loro adesione per entrare a far parte ufficialmente del circuito dell'evento. Il sito sara' poi costantemente aggiornato con le novita' dell'edizione 2016.

Iscriviti alla newsletter
Tags:
vogue fashion's night milano settembrevogue fashion's night 2016 quandovogue fashion's night 2016 20 settembre
in evidenza
Fine dell'Ue, terremoti, siccità... Nostradamus, le profezie 2022

Che cosa accadrà il prossimo anno

Fine dell'Ue, terremoti, siccità...
Nostradamus, le profezie 2022

i più visti
in vetrina
Meteo, inverno sconvolto dalla Niña. Neve in pianura già a dicembre

Meteo, inverno sconvolto dalla Niña. Neve in pianura già a dicembre


casa, immobiliare
motori
Nuova Ford Focus: un accurato restyling aggiorna look e tecnologie

Nuova Ford Focus: un accurato restyling aggiorna look e tecnologie


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.