A- A+
Cronache

 
 

LO SPECIALE DI AFFARI

ANNO NUOVO/ L'astrologa Grazia Mirti ad Affari: "Il 2013? Un altro anno difficile". LEGGI L'OROSCOPO SEGNO PER SEGNO

Anno nuovo? Via le cose inutili. E impara a vivere leggero...

Il "nuovo" Lele Mora a Padova parla con Affaritaliani.it del figlio di Belen, di Nina Moric, Corona e... La video-intervista

Sara Tommasi dimessa dalla clinica. Ha perso 7 chili e vuole cambiar vita...

Finiti i festeggiamenti del Capodanno, gli italiani ritornano a popolare le città e si preparano a riprendere il consueto ritmo di vita. Per iniziare il 2013 nel migliore dei modi e riprendere a lavoro o scuola sotto i migliori auspici, 7 esperti su 10 (71%) consigliano di cambiare le proprie abitudini e rinnovare le proprie convinzioni, sposando la filosofia del "Changing", lo stile di vita che dopo esser diventato tendenza in tutto il mondo e’ approdato anche in Italia.

Secondo la maggioranza (45%) degli esperti, e’ questo il momento migliore dell’anno per dare una sterzata positiva alla propria esistenza. Per affrontare il rientro dalle ferie natalizie, secondo sociologi e psicologi essere piu’ flessibili e modificare le abitudini consolidate risulta imprescindibile. Il cambiamento e’ una vera e propria terapia di vita che per gli esperti aiuta a scoprire se stessi (35%), tiene la mente sempre allenata (21%), fa aumentare l’autostima (24%) e trasmette positivita’ (17%). E’ quanto emerge da uno studio promosso da Nescafé Changing Lab, condotto attraverso una serie di interviste a psicologi, sociologi, esperti di tendenze e opinion maker, che hanno analizzato ad ampio raggio questo fenomeno globale e hanno individuato i motivi per i quali cambiare fa bene alla vita e come e’ possibile farlo.
 
Quali sono gli effetti negativi da post vacanze natalizie? I principali secondo gli esperti sono malinconia (31%), depressione (27%), stanchezza (21%), ansia (15%). La filosofia del cambiamento secondo gli esperti offre dei vantaggi soprattutto dal punto di vista psicologico (67%), offrendo la possibilita’ di vivere meglio e combattere la crisi. Diversi studi dimostrano come la predisposizione al cambiamento aumenti il rendimento della mente, una caratteristica tipica delle persone carismatiche, creative e flessibili, aperte alle sperimentazioni. “L’inizio del nuovo anno e’ uno dei momenti migliori per aprirsi al cambiamento - afferma la psicologa e psicoterapeuta Francesca Sacca’ – alla luce del fatto che nel corso delle vacanze si e’ avuto tempo per pensare e riflettere su se stessi. Lontani dall’ansia e lo stress della quotidianita’, si e’ piu’ lucidi per analizzare di cosa si ha realmente bisogno”.
 
Paura, insicurezza e orgoglio sono le cause maggiori che impediscono di aprirsi alla novita’
, ma gli esperti rassicurano: al rientro dalle ferie il “Changing” fa bene alla vita perché produce benessere interiore, aumenta l’autostima, riattiva il cervello e aiuta a scoprirsi piu’ coraggiosi.


 

In foto, i vip che hanno scelto di cambiare vita drasticamente. Da Claudia Koll, che ha scelto la via della castità, a Sara Tommasi, che ha annunciato una nuova vita, passando per Lele Mora....

 
Perché cambiare a inizio anno fa bene? Per gli esperti il cambiamento aiuta a scoprire se stessi (35%) e a riattivare gradualmente il cervello (21%), fatto riposare durante le vacanze. Cambiare inoltre fa aumentare la propria autostima (24%) e trasmette un senso di fiducia e positivita’ (17%). E le circostanze in cui e’ opportuno farlo, secondo gli esperti, sono quelle che portano maggiormente a fermarsi per riflettere se quello che si fa e’ giusto o sbagliato (39%), magari in seguito a un malcontento che si vive in ambito lavorativo/scolastico (21%) o nella sfera privata (24%), oltre che per quel senso di inadeguatezza che colpisce parecchie persone quando non trovano piu’ gratificante quello fanno o vivono (16%).
 
Quali sono le difficolta’ che si oppongono al cambiamento? Gli esperti individuano le cause principali nel comportamento pigro e remissivo di coloro che rifiutano di mettersi in gioco (25%) e si adagiano sulle certezze che hanno. Infatti la paura di perdere quello che si ha vince la voglia di scoprire qualcosa di nuovo (28%), mentre le incognite su un futuro incerto suggeriscono di non abbandonare le sicurezze acquisite (17%). La chiusura mentale alla novita’ e’ causata anche dall’orgoglio (18%) che impedisce di smuoversi da convinzioni e stili di vita consolidati, che portano pero’, secondo gli esperti, all’abitudine e al ripetere sempre gli stessi schemi. Anche l’indifferenza (12%) si oppone alla voglia di cambiamento perché porta a non interessarsi e incuriosirsi alla novita’.
 
Scelta, follia o provocazione che sia,
il cambiamento oggi investe ogni ambito della vita sociale, economica e culturale, diventando un fattore determinante per vivere meglio e iniziare la nuova stagione lavorativa e scolastica
 
Ma cosa puo’ spingere a cambiare? Per 4 intervistati su 10 (41%) puo’ essere un pizzico di follia a suggerire di prendere una decisione apparentemente azzardata.
Un altro motivo puo’ essere una scelta ponderata, indicata dal 37% degli esperti come il mezzo piu’ razionale e meno traumatico che traghetta la vita da una sponda all’altra. C’e’ poi chi indica che cambiare puo’ avvenire perché si ha un innato spirito di provocazione o anticonformismo (29%) o perché e’ matura l’idea che e’ necessario farlo per combattere la crisi, sia di valori che economica (23%). C’e’ infine una piccola fetta (12%) che imputa la spinta al cambiamento alla voglia di andare oltre, per non fermarsi a quello che si ha o si e’ per ottenere sempre di piu’.
 
E tra i suggerimenti preziosi e i piccoli consigli degli esperti, ci sono alcuni comportamenti-base da cui iniziare. Innanzitutto puo’ essere utile, riferisce un intervistato su 3 (33%), saper rinunciare a qualcosa, iniziare cioe’ a privarsi di qualcosa che si ritiene necessario per capire che non e’ del tutto insostituibile. Un altro modo puo’ essere quello di mettere momentaneamente in secondo piano le proprie esigenze (18%) per predisporsi meglio alla novita’, e quindi favorire l’apertura mentale a tutto cio’ che e’ al di fuori della normale percezione del bisogno. Sono poi 4 su 10 (38%) a suggerire che puo’ tornare utile iniziare a coltivare interessi diversi o ad appassionarsi ad altre cose, questo perché puo’ allargare sia l’orizzonte culturale sia, nella vita di tutti i giorni, la cerchia di conoscenze e amicizie. In tutto questo, secondo gli intervistati, gioca un fattore determinante anche la curiosita’ (23%) e il fatto che non bisogna ragionare troppo sulle cose (16%), perché temporeggiare piu’ del necessario porta a non prendere mai una decisione, giusta o sbagliata che sia.
 
Quali possono essere i cambiamenti piu’ importanti da intraprendere per cominciare il 2013 nel migliore dei modi? Per 4 esperti su 10 (41%) adottare una nuova metodologia (sia a lavoro che a scuola) rappresenta la scelta piu’ radicale che si possa attuare. Per il 34% rinnovare il proprio look puo’ rappresentare decisivo, soprattutto per coloro desiderosi di novita’ per quanto riguarda la sfera privata. Cambiare orari (23%) e abitudini quotidiane (18%) possono rappresentare per gli esperti tasselli importanti per rinnovare la propria vita. Quali sono i piccoli cambiamenti che si possono mettere in pratica durante la giornata? Ben 5 esperti su 10 (51%) suggeriscono di modificare ogni tanto il tragitto che si compie abitualmente per andare a lavoro. Altri (37%) consigliano di provare saltuariamente un supermercato diverso da quello dove di solito si fa la spesa, oppure (25%) concedersi un'uscita serale in un giorno della settimana in cui invece si e’ soliti andare a letto presto (34%).


sara tommasi prega

Guarda la gallery - Nuova vita per Sara Tommasi

 

 

 


 

Tags:
changingstili di vitacambiamentoannonuovo

i più visti




casa, immobiliare
motori
Renault elettrifica la gamma commerciale con Kangoo van e-tech

Renault elettrifica la gamma commerciale con Kangoo van e-tech


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.