A- A+
Cronache
Civitanova, la madre di Ferlazzo: "Mio figlio è malato". Scatto d'ira a lavoro

Civitanova, il datore di lavoro: "Mi avevano messo in guardia"

Il pestaggio per futili motivi costato la vita al nigeriano venditore ambulante Alika Ogorchukwu, ucciso a mani nude da Filippo Claudio Ferlazzo venerdì scorso a Civitanova Marche nel corso principale della città marchigiana e in pieno giorno, continua a far discutere. "Sono distrutta, come donna e come madre". Così Ursula Loprete, 50 anni, madre del killer descrive il suo stato d'animo. "Penso e ripenso - spiega la donna alla Stampa - che ora c'è un bambino rimasto senza padre a soli 8 anni e a una moglie rimasta senza marito. Ma mi sconvolge anche l'idea che mio figlio Filippo rischi l'ergastolo. Lui non è razzista, è malato, è bipolare e io ho tutti i documenti medici che lo possono provare". La madre di Ferlazzo era stata infatti nominata "amministratore di sostegno" del figlio, un ruolo che tuttavia non comporterebbe un controllo quotidiano perché, come spiega l'avvocato di Ferlazzo, Roberta Bizzarri, "lui non è interdetto: conserva la capacità d'intendere e di volere con la possibilità di spostarsi liberamente".

Emblematico l'episodio accaduto il giorno prima dell'omicidio nella fabbrica in cui lavorava Ferlazzo. "Giovedì - spiega il suo datore di lavoro al Corriere della Sera - ha avuto un’esplosione d’ira: da giorni mi veniva dietro in preda all’ansia per chiedermi di rinnovargli il contrattino di un mese che sarebbe scaduto il 31 luglio. E io gli dicevo: stai tranquillo, non c’è fretta, ne parliamo quando scade. Ma lui, all’improvviso, ha dato un calcio terribile alla porta del mio ufficio e poi è rimasto là fuori in silenzio, balbettando qualcosa mentre mi fissava. Io l'ho cacciato. Alla Croce Verde dove faccio il volontario mi avevano detto di stare all’erta perchè lo conoscevano".

Iscriviti alla newsletter
Tags:
omicidio civitanova
Iscriviti al nostro canale WhatsApp





in evidenza
Top 100 Informazione online: boom di Affaritaliani.it a gennaio (+33%)

La classifica comscore

Top 100 Informazione online: boom di Affaritaliani.it a gennaio (+33%)


in vetrina
Bimba morta di stenti/ Povera Pifferi in mano a tanti pifferai. L'intervento del direttore Perrino a "Ore 14"

Bimba morta di stenti/ Povera Pifferi in mano a tanti pifferai. L'intervento del direttore Perrino a "Ore 14"





motori
L’Economia Circolare di Stellantis in aumento del 18% nel 2023

L’Economia Circolare di Stellantis in aumento del 18% nel 2023

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.