A- A+
Cronache
Coronavirus, non manca solo l'app Immuni, ma anche 6000 tracer per monitorare
(fonte Lapresse)

Coronavirus, non manca solo l'app Immuni, ma anche 6000 tracer per monitorare

L'emergenza Coronavirus continua in tutta Italia. La fase 2 è iniziata, ma adesso sarà fondamenale anche il monitoraggio dei positivi. Per questo è necessario che venga attivata la app Immuni, ma questo non è l'unico problema. Manca anche - si legge sul Corriere della Sera - lo schieramento di persone dedicate in modo specifico al tracciamento dei contatti manuale e alla gestione delle sentenze emesse dall’app, che avverrà tramite un call center. L’Italia è indietro ma non siamo l’unico Paese alla finestra: il Regno Unito non ha ancora lanciato la sua app, ma ha reclutato 21 mila persone. In Francia, dove il sistema digitale è in preparazione, si era parlato di 30 mila tracer. Negli Usa di 300 mila.

Con il decreto del 30 aprile, il ministero della Salute aveva fissato un numero «non inferiore a una persona ogni 10 mila abitanti». Sei mila risorse. Secondo una stima riportata al Corriere dagli organizzatori del corso di formazione e aggiornamento «Emergenza epidemiologica Covid-19: elementi per il contact tracing» dell’Istituto superiore di sanità, al momento sono ventimila gli operatori sanitari che possono essere coinvolti nell’attività di contact tracing. A livello nazionale non ci sono dati specifici sul reclutamento dei tracer, ma dal ministero della Salute comunicano 24.528 nuovi assunti, di cui 5.610 medici e 11.564 infermieri, da metà marzo al 15 maggio, molti dei quali sono destinati ai dipartimenti di prevenzione.

Iscriviti alla newsletter
Commenti
    Tags:
    coronavirusemergenza coronaviruscoronavirus newscoronavirus italiacoronavirus app immunicoronavirus tracercoronavirus contagiaticoronavirus positivicoronavirus fase 2
    in evidenza
    Vlahovic alla Juve, quota a 1.15 In Borsa il titolo si impenna

    Firenze furiosa col gioiellino serbo

    Vlahovic alla Juve, quota a 1.15
    In Borsa il titolo si impenna

    i più visti
    in vetrina
    Bargiggia vs Criscitiello: "Un mix imbarazzante, Er Faina e cosce"

    Bargiggia vs Criscitiello: "Un mix imbarazzante, Er Faina e cosce"





    casa, immobiliare
    motori
    Mini classica si converte all'elettrico

    Mini classica si converte all'elettrico


    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.