A- A+
Cronache
Covid, a Massa 6 dosi di Pfizer per una ipervaccinata: l'Asl apre un'indagine

La Asl Toscana nord ovest ha aperto un'indagine interna sul caso della somministrazione di ben sei dosi di vaccino al posto delle canoniche 2 a una 23enne a Massa (Massa Carrara).

La decisione è stata illustrata durante una conferenza stampa organizzata al Noa di Massa, e si è fatto anche luce su come la sconcertate vicenda sia potuta succedere. L'infermiera che ha effettuato la somministrazione, ha detto Tommaso Bellandi, responsabile della sicurezza del paziente dell'Azienda sanitaria, "non ha inserito la soluzione fisiologica nel flaconcino che contiene sei dosi di principio attivo Pfizer. Ha dimenticato questo passaggio e quindi quando è andata ad aspirare il contenuto per una iniezione ha in realtà aspirato tutto il principio attivo. È stato un errore umano, dovuto anche al grande carico di lavoro che i sanitari stanno affrontando in questi mesi".

L'inchiesta interna avrà a che vedere tanto con l'infermiera, che è sotto choc per la paura di aver creato problemi alla 23enne,tanto il medico vaccinatore presente nella stanza al momento della preparazione e somministrazione della dose. È stata attivata anche l'unità di psicologia clinica ospedaliera per seguire in questa fase i due sanitari e la giovane vaccinata. Si tratta, è stato spiegato nella conferenza stampa, del primo caso al mondo di somministrazione di sei dosi: un infermiere, a Israele, ne aveva ricevute cinque. 

Iscriviti alla newsletter
Commenti
    Tags:
    covidmassadosipfizerinchiesta
    in evidenza
    In gol Arturo Calabresi È il figlio del Biascica di Boris

    Coppa Italia, Roma-Lecce

    In gol Arturo Calabresi
    È il figlio del Biascica di Boris

    i più visti
    in vetrina
    Cristina d'Avena in salsa piccante: "Sesso o cibo? Difficile scegliere"

    Cristina d'Avena in salsa piccante: "Sesso o cibo? Difficile scegliere"





    casa, immobiliare
    motori
    Peugeot 9X8, molto più che un'auto da corsa

    Peugeot 9X8, molto più che un'auto da corsa


    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.