A- A+
Cronache
Ferragamo, continua la saga familiare. "Lei infedele" ma si tiene l'assegno

La sezione civile riconosce l'infedeltà dalla moglie di Salvatore Ferragamo, ma l'assegno resta

Punto a favore di Ferruccio Ferragamo, presidente di Salvatore Ferragamo S.p.a. (con un patrimonio stimato in circa 4mld di euro) nel divorzio milionario dalla ex moglie, Ilaria Giusti, trasferitasi a Londra dopo la separazione con l'unico figlio, ormai maggiorenne, nato dal matrimonio. La Prima sezione civile, con l'ordinanza n. 25966 depositata ieri, ha aperto infatti alla richiesta di addebito nei confronti della ex per via delle addotte infedeltà coniugali, come scrive il Messaggero.

Sarà la Corte di appello di Firenze (in sede di rinvio) però a dire l'ultima parola in merito. La Suprema corte non ha invece toccato l'assegno di 60mila euro al mese per la Giusti e i quasi ventimila per il figlio, stabilendo inoltre che il dovuto verrà aggiornato secondo il costo della vita nel Regno Unito. Ma la decisione è interessante anche sotto il profilo giuridico. I giudici di legittimità, infatti, sottolineano che l'iniziale tolleranza da parte dell'imprenditore della infedeltà della moglie non è una ragione sufficiente per rifiutarne l'addebito alla luce delle ulteriori 'storie' dell'ex prodotte in giudizio.

Iscriviti alla newsletter
Commenti
    Tags:
    ferragamo
    Iscriviti al nostro canale WhatsApp





    in evidenza
    Iran, ecco Raisi prima dell'incidente fatale in elicottero: le foto del leader e del suo entourage

    Ultimi scatti prima dello schianto

    Iran, ecco Raisi prima dell'incidente fatale in elicottero: le foto del leader e del suo entourage

    
    in vetrina
    Covid, "Il ruggito della pecora nera". Anteprima: libro di Maria Rita Gismondo

    Covid, "Il ruggito della pecora nera". Anteprima: libro di Maria Rita Gismondo





    motori
    Alfa Romeo presenta il nuovo store online

    Alfa Romeo presenta il nuovo store online

    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.