A- A+
Cronache

"Sono due milioni ormai, il doppio rispetto a dieci anni fa, gli italiani dipendenti dal gioco d’azzardo online per un fatturato di 15 miliardi di euro, a fronte dei quali lo Stato incassa appena 90 milioni annui". Lo affermano in una nota la psichiatra Donatella Marazziti, esperta di dipendenze e professore associato a Pisa, e il giornalista Mario Campanella, Presidente di Peter Pan Onlus, che si occupa di tutela dell’infanzia e di lotta alle pedofilia.

"Lo Stato non incassa niente da questo settore che mette a rischio la salute fisica e mentale dei suoi amministrati e il loro benessere economico"- scrivono Campanella e Marazziti- "ma si guarda bene dal cambiare le cose. Avevamo sottoposto un protocollo a tutti i leader politici" –scrivono Marazziti e Campanella- "che prevedeva un aumento della tassazione iniziale al 10%, con l’effetto sicuro di ridurre di almeno tre miliardi di euro annui, da subito, le giocate, e di far incassare all’Erario 1,2 miliardi di euro , destinandone un quarto alle politiche di prevenzione della dipendenza, di cura e di sostegno alle pedofilia: è inutile sottolineare che non ci hanno nemmeno risposto".

Per Marazziti e Campanella “cio’ che preoccupa è che il 20 % di questi giocatori siano adolescenti, tra i 17 e i 20 anni, che dispongono di carte di credito anche quando non sono maggiorenni e in assenza di lavoro , a conferma di un forte lassismo e di un’omissione di controllo da parte dei genitori italiani “ mentre “ il 40% di quelli che giocano sono indebitati con finanziarie e banche: l’anticamera dell’usura per molti di loro“.

Tags:
italianigioco d'azzardodipendenti
in evidenza
Nargi, che sirena al tramonto L'ex velina infiamma Instagram

Un'estate bollente- FOTO

Nargi, che sirena al tramonto
L'ex velina infiamma Instagram


in vetrina
LG, i nuovi auricolari TONE Free si adattano agli stili di vita più dinamici

LG, i nuovi auricolari TONE Free si adattano agli stili di vita più dinamici





casa, immobiliare
motori
Paolo Poma CFO Lamborghini: “essere best in class entro il 2025"

Paolo Poma CFO Lamborghini: “essere best in class entro il 2025"


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.