A- A+
Cronache
L'Aquila, altra tragedia familiare. Medico uccide moglie, figli e si suicida

Tragedia a L'Aquila: un medico uccide la moglie e i due figli e poi si suicida

Tragedia a L’Aquila, dove quattro cadaveri sono stati trovati nel primo pomeriggio di oggi, 31 marzo, all'interno di una abitazione privata alla periferia della città. Secondo le prime informazioni, si tratterebbe di un caso di omicidio-suicidio: ad uccidere la moglie e i due figli, prima di togliersi la vita, sarebbe stato il medico aquilano Carlo Vicentini, primario di urologia all'ospedale di Teramo.

Alla base della tragedia, secondo quanto trapela dalle primissime indagini della Polizia intervenuta sul posto, ci sarebbero le condizioni molto gravi di uno dei due figli, disabile. A quanto sembra, inoltre, l'episodio può risalire all'altro ieri: alcuni vicini hanno raccontato di aver visto la famiglia l'ultima volta solo mercoledì. Proprio per questo avrebbero provato a contattare il medico, senza esito; da qui la scoperta dei cadaveri.

Iscriviti alla newsletter
Tags:
famigliafiglil'aquilamedicomoglieomicidiosuicidio
Iscriviti al nostro canale WhatsApp





in evidenza
Francesca Verdini e Andrea Giambruno: la strana coppia beccata al bar

Guarda le foto

Francesca Verdini e Andrea Giambruno: la strana coppia beccata al bar


in vetrina
Affari in rete/ Miele alleato per la salute dell'uomo: ecco tutti i benefici

Affari in rete/ Miele alleato per la salute dell'uomo: ecco tutti i benefici





motori
Jeep Wrangler 2024 e 4xe, debutta la campagna globale “Famous for Freedom”

Jeep Wrangler 2024 e 4xe, debutta la campagna globale “Famous for Freedom”

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.