A- A+
Cronache
Lorenzetti, un calvario durato 10 anni. Umbria, l'ex presidente era innocente

Lorenzetti prosciolta per tutte le accuse: "Il fatto non sussiste"

Maria Rita Lorenzetti è stata prosciolta da ogni accusa, al termine di un irter giudiziario lunghissimo: dieci anni. Questo il calvario dell'ex governatrice dell'Umbria accusata - si legge sul Foglio - di fatti gravissimi: dalla corruzione all'associazione a delinquere. Ieri la sentenza finale: "Il fatto non sussiste". Tutti i filoni dell’inchiesta aperta nel 2012 contro Lorenzetti si sono chiusi con il proscioglimento, senza neanche mai arrivare a processo. Peccato che intanto l’immagine politica e pubblica dell’ex governatrice sia stata demolita.

Un calvario giudiziario - prosegue il Foglio - durato dieci anni, quindici giorni di arresti domiciliari, distruzione della reputazione personale e politica. Ma senza neanche un processo. Protagonista dell’incredibile vicenda è Maria Rita Lorenzetti, parlamentare di lungo corso per il Pci e poi Pds, presidente della regione Umbria per due mandati (dal 2000 al 2010), infine presidente di Italferr, società di ingegneria controllata da Ferrovie dello Stato.

Iscriviti alla newsletter
Tags:
maria rita lorenzetti
Iscriviti al nostro canale WhatsApp





in evidenza
Annalisa a Le Iene canta il singolo di Sanremo "Sinceramente" e fa impazzire il pubblico

Guarda il video

Annalisa a Le Iene canta il singolo di Sanremo "Sinceramente" e fa impazzire il pubblico


in vetrina
Affari in Rete

Affari in Rete





motori
CUPRA Born VZ 2024: innovazione e prestazioni nel nuovo modello elettrico

CUPRA Born VZ 2024: innovazione e prestazioni nel nuovo modello elettrico

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.