A- A+
Cronache
Matteo Messina Denaro trovato testamento: ci sarebbe il nome del successore
Matteo Messina Denaro

Matteo Messina Denaro, indicazioni sul suo successore e su una nuova organizzazione di Costa nostra

Nel covo di Matteo Messina Denaro a Campobello di Mazara i carabinieri avrebbero trovato il suo ‘testamento‘. Secondo quanto riporta TgCom24, gli investigatori che indagano sulla lunga latitanza di Matteo Messina Denaro avrebbero trovato in uno dei suoi nascondigli, a Campobello di Mazara una serie di indicazioni e suggerimenti sul futuro di Cosa Nostra per una nuova organizzazione, una sorta di federazione tra clan e una commissione regionale sullo stile della vecchia Cupola.

Il sostituto procuratore presso il Tribunale dei minori a Palermo, Massimo Russo, ha precisato che il boss “ha scoperto la sua malattia qualche anno fa e aldilà dell’arresto ha avuto tutto il tempo di pensare ed organizzare la sua successione. A chi andrà il suo scettro? Le sue ricchezze? Ma, soprattutto, il suo patrimonio immateriale immenso che è il potere di ricatto?”.

Iscriviti alla newsletter
Tags:
mafiamatteo messina denarotestamento
Iscriviti al nostro canale WhatsApp





in evidenza
Il rapper Puff Daddy aggredisce e picchia l'ex fidanzata

Il video choc

Il rapper Puff Daddy aggredisce e picchia l'ex fidanzata


in vetrina
Canalis e Masolin, la strana coppia sul piccolo schermo

Canalis e Masolin, la strana coppia sul piccolo schermo





motori
Volkswagen nuova ID.3 Pro S: tecnologia avanzata e prezzo competitivo

Volkswagen nuova ID.3 Pro S: tecnologia avanzata e prezzo competitivo

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.