A- A+
Cronache
Migranti, naufragio a Lampedusa. Affonda una barca: 1 morto e 20 dispersi

Migranti, un barchino affonda al largo di Lampedusa: un morto e 20 dispersi

Questa mattina (24 aprile) un barchino partito dalla Tunisia con a bordo dei migranti è affondato a largo di Lampedusa, in zona Sar italiana. Un peschereccio ha prestato i primi soccorsi e ha salvato 34 persone, recuperando il cadavere di un uomo. I sopravvissuti e la salma sono stati trasbordati su una motovedetta della Guardia costiera e portati sull'isola di Lampedusa. Sono in corso le ricerche dei dispersi che potrebbero essere una ventina.

Mentre, i superstiti sono 26 uomini, 8 donne e 6 minori. La barca, secondo le prime informazioni, sarebbe partita alle 21 di sabato da Sfax, in Tunisia.  Del gruppo fanno parte persone del Burkina Faso, Camerun, Costa d'Avorio, Guinea, Isole Comore e Sudan. Avrebbero pagato da 500 a 600 euro per la tragica traversata.

LEGGI ANCHE: Migranti, dal barcone al paragone con "Basquiat". Le sue opere valgono oro

Iscriviti alla newsletter
Tags:
barchinolampedusamigranti
Iscriviti al nostro canale WhatsApp





in evidenza
Palla di fuoco verde attraversa il cielo fra Spagna e Portogallo

Cronache

Palla di fuoco verde attraversa il cielo fra Spagna e Portogallo


in vetrina
Annalisa, "la lingua era nella sua gola...". Quando ha rischiato di morire

Annalisa, "la lingua era nella sua gola...". Quando ha rischiato di morire





motori
CUPRA Born VZ: prestazioni elettriche senza compromessi

CUPRA Born VZ: prestazioni elettriche senza compromessi

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.