A- A+
Cronache
Morta dopo una pizza: non era botulino, si pensa ad avvelenamento da pesticida
Gerardina Corsano, 48 anni, è morta in ospedale mentre il marito Angelo Mennino, 52 anni

Intossicata dopo una pizza: 45enne muore. Si fa strada l'ipotesi di un contatto con pesticidi

Gerardina Corsano, 45 anni, di Ariano Irpino (Avellino), è deceduta il 31 ottobre dopo aver subito due ricoveri ospedalieri a causa di gravi disturbi gastrointestinali. Un'ipotesi investigativa che sta guadagnando sempre più credibilità suggerisce che tali disturbi possano essere stati innescati da un pesticida. Inizialmente, l'evento aveva fatto sospettare un'ipotetica intossicazione da botulino, verificatasi dopo una cena in pizzeria, alla quale aveva partecipato anche il marito di Gerardina, Angelo Meninno, 52 anni, colpito dai sintomi e anch'esso ricoverato.

Dopo il ricovero, l'uomo aveva riferito di aver avvertito un sapore sgradevole mentre mangiava la pizza condita con olio piccante, presumendo che fosse stato quel condimento a causare l'eventuale intossicazione alimentare. Tuttavia, i test condotti hanno escluso la presenza di botulino. La Procura di Benevento, responsabile delle indagini, aveva precedentemente sequestrato campioni di cibo provenienti dalla pizzeria. Tuttavia, i test svolti presso l'Istituto Superiore di Sanità a Roma non hanno rivelato tracce di botulino nei condimenti della pizza, scartando così l'ipotesi iniziale di intossicazione da quel patogeno.

LEGGI ANCHE: Muore dopo aver mangiato la pizza: ipotesi botulino. Tre indagati

La pizzeria, inizialmente oggetto di sequestro, è stata successivamente rilasciata su richiesta dei proprietari. Attualmente, si sta considerando l'ipotesi di un possibile contatto con sostanze chimiche, in particolare un pesticida, che potrebbe essere stato utilizzato nell'azienda dove il marito della vittima lavora. Tuttavia, questa circostanza potrà essere confermata solo dopo l'esame post-mortem effettuato sul corpo della donna.

I funerali di Gerardina Corsano si sono svolti nella chiesa di Maria Santissima Addolorata ad Ariano Irpino. Durante la cerimonia, gli avvocati del marito, Fabio De Donato e Giovanni Pratola, hanno chiesto ai media di rispettare la privacy dei parenti, evitando di avvicinare le telecamere alla chiesa.

LEGGI ANCHE: Bambine celiache intossicathe. La maestra le ha costrette a mangiare la pizza

Iscriviti alla newsletter
Iscriviti al nostro canale WhatsApp





in evidenza
Annalisa, il duetto con Tananai infiamma i social. I fan sognano la coppia

Guarda il video

Annalisa, il duetto con Tananai infiamma i social. I fan sognano la coppia


in vetrina
Mama Industry, la rivoluzione nella consulenza delle PMI: intervista al fondatore Marco Travaglini

Mama Industry, la rivoluzione nella consulenza delle PMI: intervista al fondatore Marco Travaglini





motori
Fiat svela la Grande Panda: il futuro della mobilità urbana

Fiat svela la Grande Panda: il futuro della mobilità urbana

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.