BANNER

Teneva il marito mummificato in casa e ci dormiva, da un anno (sembra fosse morto per cause naturali, forse asma), nel letto. E' la storia di una donna belga, ambientata a Bruxelles (ad Anderlecht per la precisione), che non è mai riuscita ad accettar la morte del suo compagno. Arrivando a questo gesto estremo. Ma c'è di più. La coppia, se così si può dire, mangiava con il cadavere del loro cane accanto al tavolo. La macabra scoperta è avvenuta quando il padrone dell'appartamento si è recato a consegnare un avviso di sfratto visto che la donna non pagava l'affitto da un anno e rfiutava di andarsene. 
 
Secondo la stampa locale, da mesi i vicini avevano fatto sapere di sentire un cattivo odore provenire vicino all'appartemento. Che qualcosa non andava lo avevano dunque capito, anche se pensavano che fosse colpa della spazzatura, visto che non si vedeva mai nesuno portarla fuori. Poche le notizie che sapevano della loro vicina se non che da una decina d'anni vi si erano trasferiti quella donna con il marito. Ma ovviamente non li si vedeva da tempo in giro e di lui la donna aveva detto che era via per delle cure. Alla polizia rimasta sotto choc, la donna ha detto, come se nulla fosse, che il marito si era coricato regolarmente con lei la sera prima. Gli inquirenti hanno fatto trasferire la donna in un ospedale psichiatrico.

2013-11-20T16:43:52.017+01:002013-11-20T16:43:00+01:00truetrue1006116falsefalse4Cronache/cronache4130829910062013-11-20T16:43:52.063+01:0010062013-11-20T17:00:49.727+01:000/cronache/mummia-marito-201113false2013-11-20T17:00:21.313+01:00308299it-IT102013-11-20T16:43:00"] }
A- A+
Cronache
marito mummificato foto mail online

BANNER

Teneva il marito mummificato in casa e ci dormiva, da un anno (sembra fosse morto per cause naturali, forse asma), nel letto. E' la storia di una donna belga, ambientata a Bruxelles (ad Anderlecht per la precisione), che non è mai riuscita ad accettar la morte del suo compagno. Arrivando a questo gesto estremo. Ma c'è di più. La coppia, se così si può dire, mangiava con il cadavere del loro cane accanto al tavolo. La macabra scoperta è avvenuta quando il padrone dell'appartamento si è recato a consegnare un avviso di sfratto visto che la donna non pagava l'affitto da un anno e rfiutava di andarsene. 
 
Secondo la stampa locale, da mesi i vicini avevano fatto sapere di sentire un cattivo odore provenire vicino all'appartemento. Che qualcosa non andava lo avevano dunque capito, anche se pensavano che fosse colpa della spazzatura, visto che non si vedeva mai nesuno portarla fuori. Poche le notizie che sapevano della loro vicina se non che da una decina d'anni vi si erano trasferiti quella donna con il marito. Ma ovviamente non li si vedeva da tempo in giro e di lui la donna aveva detto che era via per delle cure. Alla polizia rimasta sotto choc, la donna ha detto, come se nulla fosse, che il marito si era coricato regolarmente con lei la sera prima. Gli inquirenti hanno fatto trasferire la donna in un ospedale psichiatrico.

Tags:
maritomummia
in evidenza
"Speriamo che sia femmina?": la possibile svolta politica in anteprima alla Piazza di Affari

La kermesse a Ceglie dal 26 al 28 agosto - Il programma

"Speriamo che sia femmina?": la possibile svolta politica in anteprima alla Piazza di Affari


in vetrina
Scatti d'Affari GAP a Milano, chiude il negozio dopo 12 anni. Giù la serranda dal 7 ottobre

Scatti d'Affari
GAP a Milano, chiude il negozio dopo 12 anni. Giù la serranda dal 7 ottobre





casa, immobiliare
motori
Al Monterey Car Week Aston Martin svela la DBR22

Al Monterey Car Week Aston Martin svela la DBR22


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.