A- A+
Cronache
Napoli, alimenta le fiamme del camino con l'alcool: 12enne muore in ospedale
Ospedale Santobono Napoli

Napoli, alimenta le fiamme del camino con l'alcool: nulla da fare per il 12enne, morto in ospedale

Con l'alcool aveva provato ad alimentare il fuoco del camino di casa, ma un ritorno di fiamme lo ha preso un pieno, travolgendolo e ustionandolo per l'80 per cento del corpo.

Il fatto è accaduto qualche giorno fa in una abitazione a Scafati (Salerno), e ha visto come vittima un bimbo di 12 anni: le fiamme gli hanno bruciato in un attimo i vestiti, raggiungendo la pelle. I genitori hanno provato a soccorrerlo, poi il ricovero all'ospedale pediatrico Santobono di Napoli dove è stato sottoposto a cure e interventi, fino alla morte di questa mattina.

Iscriviti alla newsletter
Tags:
alcoolbambinocaminofiammenapoliospedale
Iscriviti al nostro canale WhatsApp





in evidenza
Al via le riprese del primo docufilm sulla vita privata di Alberto Sordi

Guarda le immagini

Al via le riprese del primo docufilm sulla vita privata di Alberto Sordi


in vetrina
Milano/ Nuovo flagship store per Swarovski: oltre 500 metri quadri in Duomo

Milano/ Nuovo flagship store per Swarovski: oltre 500 metri quadri in Duomo





motori
Citroën inaugura a Parigi “Le Chëvron” per presentate la nuova e-C3

Citroën inaugura a Parigi “Le Chëvron” per presentate la nuova e-C3

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.