A- A+
Cronache
Omicidio Pecorelli, la procura di Roma avvia nuove indagini

La procura di Roma ha affidato alla Digos l'incarico di svolgere i primi accertamenti a seguito dell'istanza di riapertura delle indagini sull'omicidio di Mino Pecorelli, il giornalista ucciso nella capitale il 20 marzo del 1979. Un paio di mesi fa e' stato l'avvocato Valter Biscotti, per conto di Rosita Pecorelli, sorella 84enne della vittima, a invitare i pm di piazzale Clodio ad approfondire il capitolo legato al sequestro, avvenuto a Monza nel 1995, di alcune armi attribuite all'epoca a Domenico Magnetta, soggetto ritenuto in passato legato ad Avanguardia Nazionale.

Armi che nessuno mai avrebbe messo a confronto con i quattro proiettili che hanno ucciso Pecorelli in via Orazio, nel quartiere Prati e che potrebbero ancora trovarsi nell'ufficio dei corpi di reato del tribunale brianzolo. Nella richiesta si e' fatto pure riferimento a una dichiarazione resa nel 1992 all'allora giudice istruttore Guido Salvini da Vincenzo Vinciguerra (ex estremista di estrema destra) che sosteneva di sapere, per aver sentito in carcere un dialogo tra due ex esponenti di Avanguardia Nazionale, che Magnetta, fermato a Monza tre anni dopo, sarebbe stato colui che avrebbe avuto in custodia la pistola Beretta 7.65 silenziata utilizzata per uccidere Mino Pecorelli

Iscriviti alla newsletter
Commenti
    Tags:
    omicidio pecorelliandreottimisteri italiani
    in evidenza
    Risolvi il tuo Debito: aiutate più di 300 mila persone in 12 anni di attività

    Corporate - Il giornale delle imprese

    Risolvi il tuo Debito: aiutate più di 300 mila persone in 12 anni di attività

    i più visti
    in vetrina
    CDP, approvato Piano Strategico. Gorno Tempini: "Occasione senza precedenti"

    CDP, approvato Piano Strategico. Gorno Tempini: "Occasione senza precedenti"





    casa, immobiliare
    motori
    Nuovo Ranger, creato da Ford ma ideato dai suoi stessi clienti

    Nuovo Ranger, creato da Ford ma ideato dai suoi stessi clienti


    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.