A- A+
Cronache
Omicidio Willy, scandalo: in Appello la condanna ai Bianchi scende a 24 anni
Fratelli Bianchi

Omicidio Willy: in Appello la condanna ai fratelli Bianchi scende a 24 anni

È stata ridotta in appello a 24 anni di reclusione la condanna per i fratelli Marco e Gabriele Bianchi, per l'uccisione di Willy Monteiro colpito a calci e pugni la notte tra il 5 e il 6 settembre 2020 a Colleferro, comune dei Castelli Romani.

Una sentenza inaspettata e clamorosa, che arriva dopo la condanna all'ergastolo in primo grado per quello che fu un pestaggio compiuto con particolare efferatezza. Calci e pugni continui, in un'escalation di violenza con la quale i fratelli Bianchi martoriarono in soli 50 secondi il giovane Willy. Secondo i magistrati, infatti, "In questo lasso temporale, tutti gli imputati non solo non hanno mai desistito ma, anzi, hanno intensificato la condotta: lo hanno fatto agendo in quattro contro uno, proseguendo per tutto questo tempo a martoriare Willy, infierendo su un corpo che, sin dai primi secondi, già appariva totalmente remissivo".

Il 21enne fu ucciso per aver tentato di bloccare una rissa che vedeva come protagonista un suo compagno di scuola. La corte d'assise d'appello ha inoltre confermato le condanne di primo grado a 23 anni di reclusione per Francesco Belleggia e a 21 anni per Mario Pincarelli.

LEGGI ANCHE: Omicidio Willy: chiesta la conferma dell'ergastolo per i fratelli Bianchi

Iscriviti alla newsletter
Tags:
appellobianchicondannaergastolofratelliomicidiowilly
Iscriviti al nostro canale WhatsApp





in evidenza
"Io cornificata 2 volte, da Kunz e Santanchè. Sallusti con il suo amore mi ha salvato"

Patrizia Groppelli a cuore aperto su Daniela e tradimenti

"Io cornificata 2 volte, da Kunz e Santanchè. Sallusti con il suo amore mi ha salvato"


in vetrina
Da Napoli a Milano, le migliori pizze italiane: ecco dove mangiarle. La classifica

Da Napoli a Milano, le migliori pizze italiane: ecco dove mangiarle. La classifica





motori
Nuova Mercedes-AMG GT 63 PRO: prestazioni da brivido e comfort quotidiano

Nuova Mercedes-AMG GT 63 PRO: prestazioni da brivido e comfort quotidiano

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.