A- A+
Cronache
Parmitano "torna con i piedi sulla terra" dopo 6 mesi in orbita
LUCA PARMITANO (foto Lapresse)

Solo poche ore e il nostro AstroLuca ritornerà con i piedi sulla Terra. Letteralmente. Dopo 6 mesi trascorsi in orbita, 4 dei quali come comandante della Stazione spaziale internazionale (Iss), Luca Parmitano rientrerà domani alle 10 e 13 del mattino, ora italiana. Viaggerà a bordo della Soyuz Ms-13, insieme all'astronauta russo Alexander Skvortsov e Christina Koch della Nasa, con cui atterrerà in Kazakistan. Parmitano sarà poi trasferito direttamente all'aeroporto militare di Colonia in Germania, per rilasciare le prime dichiarazioni dopo il lungo e faticoso viaggio di ritorno dallo spazio. Mentre l'8 febbraio terrà una conferenza stampa nel Centro addestramento astronauti dell'Esa, sempre a Colonia. Il bilancio della sua missione è estremamente positivo. Tra passeggiate fuori la Iss, selfie in assenza di gravità e splendidi scatti dell'Italia e non solo da lassù, Astroluca ha portato a termine tutti i compiti che gli sono stati affidati. Compresi due record: è il primo astronauta italiano e il terzo europeo a ricoprire l'incarico di comandante dell'Iss, ed è l'astronauta dell'Agenzia spaziale europea che ha trascorso più tempo fuori dalla Iss.

Tutto è iniziato lo scorso 20 luglio, quando è partito verso la Iss a bordo di una Soyuz con gli astronauti Aleksandr Skvortsov e Andrew Morgan della Nasa. Lo scopo principale della sua partenza era la missione Beyond dell'Agenzia spaziale europea, che prevedeva diversi compiti. Nei suoi 201 giorni sulla Iss, il nostro astronauta ha eseguito oltre 50 esperimenti europei, tra cui Analog-1, nel quale Parmitano aveva il compito di guidare e comandare direttamente dall'orbita un rover sulla Terra, per dimostrare appunto come gli equipaggi in orbita possano guidare robot per le future missioni sulla Luna e su Marte.

Non solo. Parmitano ha anche preso parte a 200 esperimenti internazionali ed è stato protagonista di complesse attività extraveicolari, l'ultima delle quali il 25 gennaio scorso. In quell'occasione, Parmitano ha completato la sostituzione dell'impianto di raffreddamento del "cacciatore di antimateria" Alpha Magnetic Spectrometer (Ams). Durata circa sei ore, quest'ultima passeggiata ha permesso ad AstroLuca di conquistare il record di astronauta dell'Esa con più ore trascorse all'esterno della Iss. In totale ha fatto 6 passeggiate spaziali: 2 nel 2013 e 4 durante la missione Beyond. Altri momenti importanti della sua avventura sono stati il primo "DJ set" in diretta dall'orbita terrestre, il suo discorso ai leader mondiali alla Conferenza delle Nazioni Unite sui cambiamenti climatici Cop 25 e il suo intervento con i premi Nobel degli esopianeti e della chimica delle batterie. Con la fine di questa missione AstroLuca non ha alcuna intenzione di fermarsi. Così ha scritto in un tweet. "Il rientro è il primo passo della prossima avventura".

Iscriviti alla newsletter
Commenti
    Tags:
    parmitanoparmitano torna sulla terra
    in evidenza
    Neve e gelo all'assalto dell'Italia Le previsioni sono da brivido

    Meteo, offensiva siberiana

    Neve e gelo all'assalto dell'Italia
    Le previsioni sono da brivido

    i più visti
    in vetrina
    Kendall Jenner sfida meteo, neve e gelo in bikini nero. Guarda che stivali!

    Kendall Jenner sfida meteo, neve e gelo in bikini nero. Guarda che stivali!





    casa, immobiliare
    motori
    Audi rinnova la  partnership con Cortina per valorizzare l’ecosistema montano

    Audi rinnova la  partnership con Cortina per valorizzare l’ecosistema montano


    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.