A- A+
Cronache
Pensionato ucciso in Turchia: la moglie, morto tra le mie braccia

"Giorgio è morto tra le mia braccia, nel buio di quel parcheggio". Lo ha detto Rita Noce, la moglie di Giorgio Bozzo, il pensionato genovese ucciso a coltellate da un rapinatore mentre si trovava nel suo camper in un parcheggio custodito a Derepazari, localita' nella provincia di Rize, in Armenia. La donna ha riferito per sommi capi la dinamica dell'aggressione a Franco Zocca, presidente della societa' Arance di Natale per cui i due, insieme ad una carovana composta da una decina di altri camper, stavano effettuando una vacanza solidale. "Era buio - ha detto la donna -. Non ho visto in faccia gli aggressori. Ho sentito un gran trambusto, poi gli aggressori sono scappati. Lui ha gridato. Poi ho visto che era ferito e in breve è morto, li', tra le mie braccia".

Tags:
pensionatoturchiaucciso
in evidenza
Elodie-Diletta pazze per la Puglia Fanno coppia fissa al mare- FOTO

Ormai amiche inseparabili

Elodie-Diletta pazze per la Puglia
Fanno coppia fissa al mare- FOTO


in vetrina
Ferrarini sostiene l'economia locale con il progetto "Sapori d’Italia"

Ferrarini sostiene l'economia locale con il progetto "Sapori d’Italia"





casa, immobiliare
motori
Mercedes-Benz GLE 350 de 4MATIC: come ritrovare il gusto del viaggio

Mercedes-Benz GLE 350 de 4MATIC: come ritrovare il gusto del viaggio


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.