A- A+
Cronache
tigre 500

Un uomo è stato sbranato da tre tigri in un'area collinare di Pinerolo, nel Torinese, dove per anni c'è stato un bioparco, poi chiuso. La vittima, Mauro Lageard, 72 anni era il proprietario dei felini.

Lagiard, era andato come ogni giorno a portare il cibo alle tigri che accudiva all'interno del parco, ormai chiuso al pubblico dal 2009. Le stava facendo uscire dalla gabbia per portarle nel recinto in cui gli animali avrebbero dovuto mangiare ed e' stato aggredito da una tigre che gli e' saltata addosso e lo ha sbranato. E' stata la moglie, che ha sentito le grida, a dare l'allarme, ma quando carabinieri e 118 sono giunti sul posto non c'era piu' nulla da fare. Il magistrato di Pinerolo ha deciso per ora di lasciare le tigri in gabbia, domani decidera' in merito. L'uomo era gia' stato vittima di un'aggressione di una tigre nel 2006.

Le tigri non erano state sterilizzate e qualche mese fa erano nati cinque cuccioli. Dopo la tragedia la moglie della vittima ha richiamato i felini nelle rispettive gabbie dalla "zona pranzo" in cui si trovavano. L'operazione è durata oltre un'ora e ha ritardato l'arrivo dei soccorsi. Da mesi l'amministrazione comunale era impegnata a cercare una soluzione per quelle tigri, una decina. L'ultimo incontro tra i proprietari degli animali e il sindaco di Pinerolo, Eugenio Buttiero, giovedì. Il Comune aveva anche emesso una ordinanza per trasferirli in un luogo sicuro, ma non era ancora stata trovata una soluzione adeguata per il loro trasferimento. Le tigri che hanno sbranato l'anziano sono state prese in carico dai veterinari dell'Asl Torino 3. La loro sorte sarà decisa nelle prossime ore dalla magistratura.

Tags:
torinotigresbranato
in evidenza
La rete non dimentica: le promesse (non mantenute) di Giggino in campagna elettorale

Il video che inchioda Di Maio

La rete non dimentica: le promesse (non mantenute) di Giggino in campagna elettorale


in vetrina
KoRo rafforza la propria presenza nel mercato europeo

KoRo rafforza la propria presenza nel mercato europeo





casa, immobiliare
motori
Paolo Poma CFO Lamborghini: “essere best in class entro il 2025"

Paolo Poma CFO Lamborghini: “essere best in class entro il 2025"


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.