A- A+
Cronache
violino

E' stato venduto all'asta per l'incredibile cifra di 900.000 sterline (oltre 1 mln di euro) il leggendario violino di Wallace Hartley, direttore d'orchestra del Titanic, quella che continuò a suonare mentre il transatlantico si inabissava nelle gelide acque dell'Atlantico la notte del 15 aprile del 1912. Lo ha annunciato la casa d'aste Henry Aldridge & Son, che ha curato la vendita a Londra, spiegando che lo strumento è stato acquistato da un collezionista britannico, con un'offerta telefonica.

Secondo le testimonianze, fu usato per suonare pezzi che potessero calmare i passeggeri terrorizzati. Il violino è stato trovato in una valigia di cuoio vicino corpo del suo proprietario. Si trattava di un regalo della fidanzata, Maria Robinson, come ricorda una piccola targa in argento sulla quale si può ancora leggere: "Per Wally, in occasione del nostro fidanzamento. Maria".

Tags:
titanicviolino
in evidenza
Natale gender free : al bando gli spot dei regali "sessisti"

La legge che crea polemica

Natale gender free: al bando gli spot dei regali "sessisti"


in vetrina
Bike Economy, i ricavi della filiera crescono del 46% in cinque anni

Bike Economy, i ricavi della filiera crescono del 46% in cinque anni





motori
Mercedes-Benz Italia e il Campus Bio-Medico lanciano la Mobility Alliance

Mercedes-Benz Italia e il Campus Bio-Medico lanciano la Mobility Alliance

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.