A- A+
Cronache
Willy, fratelli Bianchi ancora a processo. "Torture a una pecora e un uccello"

Omicidio Willy, fratelli Bianchi a processo per "torture". Il nuovo caso

Nuovo processo per i fratelli Bianchi. I due killer di Willy Monteiro, il ragazzo ucciso a Colleferro, per cui sono stati condannati all'ergastolo in primo grado, dovranno tornare alla sbarra per un nuovo procedimento giudiziario. La procura di Velletri - si legge su Repubblica - ha disposto la loro citazione in giudizio e la prima udienza del processo si terrà il 13 giugno. A presentare denuncia era stata l’Enpa, facendo riferimento a due episodi distinti che avevano al centro una pecora e un uccello. Nel corso dell’inchiesta sull’omicidio di Willy, infatti, i carabinieri avevano trovato sugli smartphone dei due fratelli di Artena alcuni video in cui si erano ripresi mentre si accanivano sui due animali, prima torturandoli e poi uccidendoli a colpi di fucile.

Per i pubblici ministeri i fratelli Bianchi, appassionati di arti marziali miste, "si stavano allenando a uccidere". E per farlo prendevano di mira creature più fragili e deboli su cui sfogavano la loro brutalità, riprendendo la scena e poi vantandosene poi con gli amici in chat. "La Procura nella citazione a giudizio dei due imputati - riporta l'Enpa - ha riconosciuto la crudeltà con cui hanno cagionato la morte della pecora e dell’uccello". Con la diffusione della notizia del ritrovamento dei video, le associazioni di tutela dei diritti animali avevano invitato i pm a rinviarli a giudizio, rilanciando l’appello a inasprire le pene per questa tipologia di reati, a oggi puniti con la reclusione da tre mesi a diciotto mesi o con la multa da 5.000 a 30.000 euro.

Iscriviti alla newsletter
Tags:
fratelli bianchiomicidio willy
Iscriviti al nostro canale WhatsApp





in evidenza
Affari in Rete

MediaTech

Affari in Rete


in vetrina
Il cuore di Roma color blu Balestra, omaggio alla moda: il Centro s'accende

Il cuore di Roma color blu Balestra, omaggio alla moda: il Centro s'accende





motori
Citroën Lancia ë-Lovers, gli ambasciatori dell'elettrico

Citroën Lancia ë-Lovers, gli ambasciatori dell'elettrico

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.