A- A+
Culture
ABI: Festival della Cultura Creativa, al via la sesta edizione

Dal 25 al 31 marzo torna la manifestazione per ragazzi organizzata dalle banche col coordinamento dell’ABI, per stimolare la creatività dei più giovani. Oltre 100 eventi in 45 città dal nord al sud Italia.

"Intelligenze - Tra evoluzioni naturali e tecnologiche, tra mente ed emozioni per conoscere noi stessi e il futuro che ci circonda" è il tema del Festival della Cultura Creativa, la manifestazione promossa dall’Abi e dalle banche per i giovani, che prevede una ricca proposta di eventi, iniziative e laboratori diffusi su tutto il territorio nazionale. L’obiettivo è invitare bambini e ragazzi ad ampliare il concetto di intelligenza, per scoprire e sperimentare, con l'aiuto di operatori culturali specializzati, esperienze stimolanti volte a sollecitare lo spirito critico e a far crescere il seme della creatività.

La presentazione del Festival si è tenuta oggi presso la sede dell’ABI. Gianfranco Torriero, Vicedirettore Generale ABI ha dichiarato ad Affaritaliani.it: “Il tema di questa sesta edizione del Festival della Cultura Creativa è l’intelligenza; l’intelligenza declinata al plurale. Le intelligenze sono quelle cognitive, quelle razionali, ma anche quelle emotive, quelle che poi generano impatti in termini di cultura, di arte, di crescita ulteriore della società. Sotto questo profilo l’intelligenza è anche ciò che riguarda il presente, il passato e soprattutto il futuro. Parliamo infatti di intelligenza sia declinata sotto il profilo più tradizionale che è quello umano ma anche, guardando al futuro, dell’intelligenza artificiale”.

VIDEO - Torriero (ABI): "Intelligenze, il tema di questa edizione"

Oltre 100 eventi culturali in 45 città italiane svilupperanno il tema ispiratore, declinato da ciascuna banca con strumenti e punti di vista differenti, alla luce delle proprie specificità e di quelle del territorio di appartenenza. I laboratori e le altre attività proposte vedranno la partecipazione di rappresentati delle banche e la collaborazione di scuole, musei, biblioteche e operatori culturali. 

Il Gruppo Intesa Sanpaolo contribuisce al progetto con numerose proposte culturali realizzate presso le Gallerie d’Italia (a Milano, Napoli e Vicenza), presso il Museo del Risparmio di Torino, così come nei propri palazzi e con attività promosse in sedi di terzi.

Gian Maria Gros-Pietro, Presidente Intesa Sanpaolo, ha citato nel suo intervento Greta, la giovane attivista svedese, ed ha affermato che “le banche dovrebbero fare le banche, e cioè tutelare i risparmi. Le banche hanno il compito di fare in modo che le persone siano in grado di valutare correttamente le operazioni che fanno. Un cliente preparato – ha continuato il Presidente Gros-Pietro - è il cliente migliore che si posa desiderare perché aiuta a migliorare offerta e aiuta ad abbattere i concorrenti che non si impegnano abbastanza”. Ad Affaritaliani.it il Presidente di Intesa Sanpaolo ha dichiarato: “Intesa Sanpaolo e tutte le banche italiane sostengono il Festival della Cultura Creativa. Noi crediamo che sia compito delle banche sviluppare le attività soprattutto dei giovani e sviluppare la loro intelligenza. Quest’anno il titolo del Festival è Intelligenze: tutte le forme di intelligenza umana e anche artificiale. L’intelligenza artificiale infatti è al servizio dello sviluppo della persona umana”.

VIDEO - Gros-Pietro (Intesa): "Ecco perché sosteniamo il Festival"

Tra le banche che sostengono il Festival ci sono anche UBI Banca, che organizza 7 eventi educativi a Cuneo, Milano, Brescia, Bergamo, Arezzo, Jesi e Cosenza, e Unicredit che organizza laboratori artistici in sei città italiane, da nord a sud.

In occasione del Festival è stato realizzato il libro Intelligenze, con i testi di Antonio Ferrara e le illustrazioni di Arianna Papini, edito da Carthusia Edizioni con la postfazione di Barbara Schiaffino. Il libro, nato in collaborazione con l’Abi, traccia la rotta per sollecitare la creatività dei giovani protagonisti nelle prossime giornate del Festival della cultura creativa.

Patrizia Zerbi, editore e direttore editoriale di Carthusia, ha detto ad Affaritaliani.it: “Intelligenze è il sesto titolo di una bellissima collaborazione iniziata con il primo titolo, Il Museo immaginario, con il Festival della Cultura Creativa. Da un lato il coinvolgimento del territorio da parte delle banche, dall’altro l’idea di fare un libro che, partendo dal titolo, vivesse nel tempo coinvolgendo per questo grandi autori e grandi illustratori come sappiamo fare noi di Carthusia, una casa editrice di progetto. La cosa bella di questo progetto è che il libro va oltre, diventa altro. Gli ultimi due libri, prima di Intelligenze, sono andati nel mondo”. Che capolavoro! di Riccardo Guasco e Il Buon Viaggio di Beatrice Masini e Gianni De Conno sono infatti stati tradotti con cessione di diritti in Paesi come gli Stati Uniti, la Sagna, la Cina. Il Buon Viaggio, inoltre, ha vinto il SuperPremio Andersen 2018.

VIDEO - Zerbi (Carthusia): "Un progetto per guardare lontano"

Carthusia ha dedicato una collana al Festival della Cultura Creativa, Grandi storie al quadrato: albi illustrati di grande formato nei quali grandi autori e grandi illustratori raccontano storie semplici e universali che parlano di argomenti importanti.

 

 

 

Commenti
    Tags:
    abiintesa sanpaoloubi bancaunicreditcarthusia edizioniintelligenzefestival cultura creativa
    in evidenza
    Gregoraci lascia la casa di Briatore Racconto in lacrime sui social

    Costume

    Gregoraci lascia la casa di Briatore
    Racconto in lacrime sui social

    i più visti
    in vetrina
    SPID, tutto ciò che c'è da sapere sull'utile e innovativo sistema informatico

    SPID, tutto ciò che c'è da sapere sull'utile e innovativo sistema informatico


    casa, immobiliare
    motori
    Citroën C5 Aircross hybrid plug-in: amplifica il piacere di guida

    Citroën C5 Aircross hybrid plug-in: amplifica il piacere di guida


    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.