A- A+
Culture
Cosenza, ecco il nuovo ponte strallato di Santiago Calatrava. FOTO

Il ponte strallato di Cosenza, progettato dall’architetto e ingegnere valenziano Santiago Calatrava, è stato inaugurato dalle autorità della città di Cosenza, in Calabria. Ubicato nella zona sud-est della città, il nuovo ponte consente di connettere due aree urbane rimaste prive di collegamento sino al momento della sua stessa inaugurazione: Contrada Gergeri e Via Reggio Calabria.

Per collegare le due parti della città, separate del fiume Crati, Santiago Calatrava ha scelto di progettare un ponte strallato con un unico pilone inclinato, che si eleva fino al punto più alto del complesso urbano. Costruito con i materiali tipici delle opere calatraviane (acciaio, cemento e pietra naturale), il ponte si compone di un piano impalcato di acciaio di 140 metri di lunghezza, 24 metri di larghezza e un’altezza massima di 82 metri, destinata al traffico veicolare e pedonale. Uno degli elementi maggiormente connotativi del ponte – e visibile pressoché da tutti i punti della città – è il pilone che sostiene i cavi d’acciaio e l’impalcato stradale. La sottile cassa d’acciaio, di sezione scatolare, con una forma pressoché quadrata dagli angoli arrotondati, che nella parte finale si inclina verso l’interno, così enfatizzando la direzione cui tendono i cavi: il centro urbano di Cosenza, verso cui lo sguardo dell’osservatore sarà inevitabilmente attratto.

La forma creata dalla geometria dei cavi che sostengono l'impalcato stradale ricorda un'arpa gigante, inequivocabile simbolo di “armonia”. Il ponte non solo attraversa il fiume Crati ma sovrapassa due binari ferroviari. Il progetto propone inoltre una stazione al di sotto della campata in calcestruzzo con una copertura in acciaio e vetro. La campata in calcestruzzo permette l’accesso alla stazione su entrambi i lati dei binari.

Il ponte di Cosenza è, come il ponte dell’Alamillo di Siviglia, un ponte strallato con pilone inclinato, la cui forma costituisce – ad avviso degli esperti – frutto esclusivo dell’ingegno di Santiago Calatrava e una vera e propria innovazione sia nel campo dell’ingegneria, che nel campo dell’architettura (G. DEODATIS, Professore di ingegneria civile alla Columbia). Ad oggi Cosenza vanta, dunque, un’opera architettonica ed ingegneristica dal design innovativo e squisitamente riconducibile al genio di Santiago Calatrava, oltre che il primato di vedere sul proprio suolo il ponte strallato più alto d’Europa.

Il ponte di Cosenza è parte integrante di un progetto di rivisitazione urbana volto a ridare nuova linfa alle varie aree della città. Il municipio di Cosenza si classifica attualmente al tredicesimo posto per ecosistema urbano su 104 città italiane, secondo l’ultimo rapporto annuale di Legambiente sulle performance ambientali delle città capoluogo di provincia, conformemente alle stime dell’Ufficio Europeo dell’Ambiente (UEA) e dell’Unione Internazionale per la Conservazione della Natura (IUCN). Attenendosi alle parole del sindaco di Cosenza, Mario Occhiuto, il nuovo ponte «non è una mera costruzione funzionale, quanto piuttosto un’opera architettonica che, in combinato con altri progetti che stiamo portando a termine, convertirà Cosenza in una delle città più belle d’Europa, in grado di attrarre migliaia di nuovi visitatori».

Inoltre, il consiglio comunale ha affermato che il ponte progettato da Santiago Calatrava è già divenuto «emblema di una città che avanza. Un segno architettonico che infonde un profumo di speranza…quella che rivolgiamo ai giovani, il futuro della nostra città». Dal canto suo, Santiago Calatrava ha espresso il suo orgoglio per aver potuto contribuire, con la progettazione del ponte, «a rendere comunicanti due aree della città sino ad ora rimaste prive di collegamento», affermando: «mi sento onorato del fatto che le autorità della città di Cosenza abbiano confidato in me per lo sviluppo di questo progetto, facente parte di un più ampio e ambizioso piano di rivisitazione urbana». Il ponte di Cosenza si unisce ad altre opere progettate da Santiago Calatrava in Italia, tra cui i ponti iconici e la stazione ferroviaria di Reggio Emilia, nonché il ponte della Costituzione di Venezia.

Tags:
cosenza ponte calatravasantiago calatravacalatrava ponte cosenza
in evidenza
La confessione di Francesca Neri "Sono una traditrice seriale"

Guarda la gallery

La confessione di Francesca Neri
"Sono una traditrice seriale"

i più visti
in vetrina
Nexi Debit Premium: una nuova carta di debito esclusiva su rete Visa

Nexi Debit Premium: una nuova carta di debito esclusiva su rete Visa


casa, immobiliare
motori
Nuova Opel Astra, inizia una nuova era

Nuova Opel Astra, inizia una nuova era


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.