A- A+
Culture

 

I retroscena sulla cinquina...

Fatta la “dozzina”, già si pensa alla corsa alla "cinquina" del premio Strega, che si conoscerà il 12 giugno. A quanto risulta ad Affaritaliani.it, sarebbero quasi certi di "passare il turno" il gran favorito Siti, Perissinotto (candidato del gruppo Mondadori Libri, per nulla rassegnato alla sconfitta), Petri e Di Paolo. La vera lotta sarà dunque per l’ultimo posto disponibile: non è affatto detto, infatti, che Aldo Busi, da molti considerato uno dei più grandi autori contemporanei, arrivi in finale... Se la giocano anche Paolo Cognetti e Gaetano Cappelli (che può contare su un presentatore del "peso" di Gian Arturo Ferrari). A questo proposito, il gruppo Rcs Libri potrebbe far “convergere” una parte del suo "pacchetto di preferenze" su Cappelli, in modo da avere in cinquina (dove i voti, ovviamente, tornerebbero a Siti) ben due autori... QUI I RETROSCENA DI AFFARITALIANI.IT

 

LO SPECIALE

Scrittori, editori, editor, interviste, recensioni, librerie, e-book, curiosità, retroscena, numeri, anticipazioni... Su Affaritaliani.it tutto (e prima) sull'editoria libraria

di Alcide Pierantozzi

AldoBusi

Ho timore che dopo quel che è successo a molti giganti del passato lo stesso destino di capitombolare alle soglie dello “Strega” possa toccare ad Aldo Busi. Il quale – ma forse chi è troppo avvezzato a vederlo in certi programmi tv lo trascura – ha scritto con El especialista de Barcelona (Dalai) un libro imprescindibile che pareggia, se non addirittura oltrepassa, i vertici stilistici di Gadda e mette in luce un nichilismo di tipo nuovo.

La letteratura parla ancora un linguaggio rilucente, sebbene non possa essere il linguaggio dell’incontrovertibile. Busi ne è il prototipo, e deve vincere, almeno se il premio vuole continuare ad avere una qualche autorità. Malgrado ciò questo libro potrebbe non entrare nemmeno in cinquina, e perciò potrebbe rischiare di non vincere. Le ragioni? E chi le conosce davvero? Forse in cinquina ci entra e vince, ma dobbiamo mettere le mani avanti sin da ora.

Fra i dodici in finale vi sono romanzi bellissimi come Resistere non serve a niente di Walter Siti e Sofia veste sempre di nero di Paolo Cognetti, ma l’appello che vorrei rivolgere ai miei amici scrittori, e non solo, è quello di giocare per una volta a carte scoperte. Si fa un gran parlare di rifioritura culturale ed editoria allo scatafascio, ma è “flatus voci” se non siamo in grado – e mi ci metto io per primo – di reagire ai gareggi di potere dei premi e di riconoscere l’evidenza suprema della necessità di un libro rispetto a un altro. El especialista de Barcellona, leggere per credere, è uno di quei libri che si scrivono ogni cento, duecento anni. Va da sé che Busi non ha bisogno né di un premio né di essere difeso; piuttosto siamo noi che abbiamo il dovere di farlo vincere per risparmiare alla “comunità letteraria” l’ennesima figuraccia. Vorrei che in molti appoggiassero questa “causa di onorabilità intellettuale”, e in molti si spendano in rete, sulla carta e a voce per essa.

 

AlcidePierantozzi

L'autore: Alcide Pierantozzi, nato a San Benedetto del Tronto il 9 aprile 1985, ha pubblicato Uno in diviso (Hacca-Halley. 2006), L'uomo e il suo amore (Rizzoli. 2008), e Ivan il Terribile (Rizzoli, 2012)

Tags:
alcide pierantozzipremio stregaaldo busiel especialista de barcelonadalaistrega busi
in evidenza
Wanda Nara-Icardi di nuovo insieme... in un reality

"Ci sarà anche Maxi Lopez"

Wanda Nara-Icardi di nuovo insieme... in un reality


in vetrina
Finanza agevolata e promozioni, Simest supporta le imprese colpite dalla guerra

Finanza agevolata e promozioni, Simest supporta le imprese colpite dalla guerra


motori
Renault Arkana: si conferma un pilastro della Renaulution

Renault Arkana: si conferma un pilastro della Renaulution

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.