A- A+
Culture

È accaduto nel corso di un’asta alla Bonham di New York. Ad essere battuta è stato un raro esemplare dei Libro dei Libri recante un’iscrizione vergata dalla mano di Albert Einstein in persona. Valutata tra I 1.500 e I 2.500 dollari, il raro oggetto è stato venduto alla cifra stellare di 68.500 dollari. L’asta, svoltasi lo scorso 25 giugno, era dedicata a libri rari e manoscritti. La Sacra Bibbia rappresentava il pezzo più prezioso: pubblicata nel 1930 circa da Thomas Nelson & Sons, è stampata su carta indiana. Ma a renderla preziosissima è l’iscrizione eseguita dalla mano di Einstein che vi lasciò anche la sua firma, insieme a quella della moglie Elsa, come dedica al dono per un amico di Pasadena, al quale il volume fu regalato nel febbraio 1932.

La dedica recita, in tedesco: «Dies Buch ist eine [?] schönsfliche Guelle der Lebensweisheit und des Trostes. Lesen Sie oft darinn und geschenken Sie dabei / Ihren / A. Einstein». Insomma, Einstein avvisa l’amico che la Bibbia è una grande fonte di saggezza e consolazione e lo esorta a leggerla frequentemente. Si tratta di una notazione di straordinaria valenza storica e che giustifica a ragione la cifra sborsata dall’anonimo collezionista. Infatti, storicamente, Einstein attraversò una fase mistica e di intense devozione fino all’età dei 12 anni; dopodiché non ammise mai di nutrire una qualche forma di fede religiosa. In questa sede, però, Einstein manifesta un’opinione ben chiara e definita a favore della dottrina cristiana, lontana anni luce da quella esposta a chiare lettere, dopo l’Olocausto, al filosofo Eric Gutkind, affermando che la Bibbia altro non è se non una «raccolta di onorevoli ma ancora primitive leggende e comunque ancora piuttosto infantili».

Tags:
bibbiaeinstein
in evidenza
Automotive, da ALD la svolta Arrivano nuove soluzioni green

Tra mobilità e sostenibilità

Automotive, da ALD la svolta
Arrivano nuove soluzioni green


in vetrina
Fotovoltaico Plug and Play, ecco la soluzione green contro la crisi energetica

Fotovoltaico Plug and Play, ecco la soluzione green contro la crisi energetica


motori
Opel Astra GSe: l’Astra più sportiva è ibrida plug-in

Opel Astra GSe: l’Astra più sportiva è ibrida plug-in

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.