A- A+
Culture
Leonardo da Vinci, guerra Francia-Italia: bloccato il maxi prestito al Louvre

Non solo manovra e Europa. Tra i tanti motivi di tensione tra Italia e Francia c'è ora anche una questione 'artistica' e riguarda Leonardo Da Vinci. Il governo italiano, infatti, ha deciso di non rispettare gli accordi presi dal precedente esecutivo stoppando il maxi prestito di opere del maestro previsto per il 2019.

L'anno prossimo, infatti, ricorrono i 500 anni della morte di Da Vinci e Parigi aveva pensato bene di chiedere all'Italia tutte le opere del maestro per una gigantesca mostra. Inspiegabilmente Roma aveva detto sì.

Ma ora, con il cambio di governo, è arrivato il dietrofront. La leghista Lucia Borgonzoni, sottosegretaria al Ministero per i beni e le attività culturali, ha infatti rinnegato l'intesa siglata dall'allora ministro Dario Franceschini che aveva concesso a Parigi la totalità dei dipinti leonardeschi di proprietà dello Stato, ad eccezione della "Adorazione dei magi", inamovibile dagli Uffizi di Firenze, e i disegni delle collezioni pubbliche italiane. Come, per esempio, "L'Uomo vitruviano".

"Leonardo è italiano e in Francia ci è solo morto. Lui non è Leonardò ma Leonardo e dare al Louvre tutti quei quadri significa mettere l'Italia ai margini di un grande evento culturale, anche perché pure i Lincei stanno preparando una loro mostra per agosto - ha spiegato la sottosegretaria al Corriere della Sera -. Bisogna rimettere tutto in discussione. Nel rispetto dell'autonomia dei musei, l'interesse nazionale non può essere messo in secondo piano. I francesi non possono avere tutto".

 

Commenti
    Tags:
    leonardo da vincilouvrelucia borgonzoni
    in evidenza
    Giulia Pelagatti... a tutto sport Talisa Ravagnani, ex star di Amici

    Striscia la Notizia, sexy veline

    Giulia Pelagatti... a tutto sport
    Talisa Ravagnani, ex star di Amici

    i più visti
    in vetrina
    SPID, tutto ciò che c'è da sapere sull'utile e innovativo sistema informatico

    SPID, tutto ciò che c'è da sapere sull'utile e innovativo sistema informatico


    casa, immobiliare
    motori
    Inaugurate Casa 500 e La Pista 500, il manifesto “green” di FIAT

    Inaugurate Casa 500 e La Pista 500, il manifesto “green” di FIAT


    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.