A- A+
Culture
miart 2018 tra arte e design di ricerca
Carlo Mollino Ceiling lamp from Lutrario Hall Turin, 1962 64

di Simonetta M. Rodinò

Presentata ieri a Palazzo Marino a Milano miart 2018, la ventitreesima edizione della fiera internazionale d’arte moderna e contemporanea della città, organizzata da Fiera Milano e diretta per il secondo anno da Alessandro Rabottini.

L’esposizione si svolgerà dal 13 al 15 aprile nel padiglione 3 di Fieramilanocity.

“Un’edizione che consolida la formula conosciuta che contraddistingue miart: dialogo tra arte moderna e arte contemporanea e design di ricerca in edizione limitata. Un format in cui il sistema dell’arte si riconosce”, spiega Rabottini.

Pare dunque che la fiera sia entrata in una fase di maturità, un risultato ottenuto in seguito ad anni di lavoro.

Sono 186 le gallerie internazionali (+ 6% rispetto all’edizione 2017; 62 su 186 partecipano alla fiera per la prima volta, con un’incidenza del 32% sul totale) che rappresentano un ampio panorama dell’offerta di arte moderna e contemporanea e del design.

In crescita la presenza di gallerie straniere che quest’anno partecipano: saranno infatti 77 le gallerie estere – il 41% del totale – provenienti da 19 paesi oltre l’Italia (tra questi, Canada, Danimarca, Giappone, Gran Bretagna, Grecia, Hong Kong, Israele, Spagna, Sudafrica, Stati Uniti, Svizzera, Turchia, Ungheria).

Si confermano sei le sezioni che caratterizzano miart: Established, che raccoglie 126 espositori divisi tra Contemporary (79 gallerie specializzate in arte contemporanea) e Master (47 gallerie che propongono artisti storicizzati con opere dai primi del ‘900 fino agli anni Novanta del secolo scorso); Emergent, dedicata a 20 gallerie internazionali focalizzate sulla ricerca delle giovani generazioni, di cui 14 che espongono per la prima volta; Generations, che presenta 8 coppie di gallerie che mettono in dialogo due artisti di generazioni diverse; Decades che con le sue 9 gallerie propone un percorso lungo il Ventesimo secolo secondo una scansione per decenni; On Demand, sezione trasversale le cui gallerie espongono, fra le altre, opere context-based e opere site-specific; e infine Object, dedicata a una selezione di 14 gallerie attive nella promozione di oggetti di design contemporaneo e fruiti come opere d’arte.

Un nuovo ciclo di miartalks accompagnerà le tre giornate della fiera e, per il quarto anno consecutivo, miart rinnova la propria collaborazione in questo ambito con In Between Art Film – la casa di produzione per film d’artista e video sperimentale. Più di 40 artisti, curatori, direttori di musei, scrittori e architetti internazionali saranno invitati ad animare conversazioni e tavole rotonde attorno al tema “Che cosa possiamo immaginare?”

“Milano Art Week” affiancherà anche quest’anno per tutta la settimana miart con un ricco programma di mostre, inaugurazioni, aperture e iniziative speciali che coinvolgono l’intera città - musei, sedi espositive, istituzioni, fondazioni, spazi non-profit -.  A partire da lunedì 9 aprile, ogni giorno aperture e visite speciali a mostre e progetti. Due le novità: l’Art Night no profit spaces, sabato 14 aprile e l’apertura straordinaria delle gallerie milanesi nella giornata di domenica 15 aprile.

www.miart.it

 

Tags:
miart 2018miartmiart milanomiart fiera milano
in evidenza
Paola Ferrari in gol, sulla barca "Niente filtri". Che bomba, foto

Sport

Paola Ferrari in gol, sulla barca
"Niente filtri". Che bomba, foto

i più visti
in vetrina
SPID, tutto ciò che c'è da sapere sull'utile e innovativo sistema informatico

SPID, tutto ciò che c'è da sapere sull'utile e innovativo sistema informatico


casa, immobiliare
motori
Volvo C40 Recharge ispira anche una collezione fashion

Volvo C40 Recharge ispira anche una collezione fashion


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.