A- A+
Culture

Sono i banditi i protagonisti della IX edizione di èStoria, Festival internazionale della storia, in programma a Gorizia da venerdì 24 a domenica 26 maggio 2013. Un argomento dotato di grande forza evocativa e forte impatto suggestivo. Dopo aver trattato nelle scorse edizioni temi come Imperi, Rivoluzioni, Eroi, Patrie, Orienti, Guerre, Profeti, questa nuova edizione compie un passo ulteriore. In un momento storico contrassegnato dalla forte crisi economica in atto, la scelta di “Banditi” significa infatti spingersi a indagare il confine oggi esistente tra legalità e illegalità, giustizia e devianza, potere e opposizione al potere. Banditi perché messi al bando e allontanati dalla società o banditi perché al di fuori della legge, gli uomini e le donne su cui si concentrerà il focus di èStoria 2013 non saranno meramente confinati al dato biografico, ma contestualizzati nelle epoche storiche, dall’evo antico alla contemporaneità. “Sui poveri, la storia getta ben poche luci, ma essi sanno, a modo loro, attirare l’attenzione dei potenti, e di rimbalzo anche la nostra”, scriveva Fernand Braudel negli anni Quaranta del Novecento nel saggio “Miseria e banditismo”, rovesciando quella che era stata fino ad allora la nozione di “bandito”. In tal modo si sottraeva il fenomeno della criminalità alla semplice avventura dell’uomo contro l’uomo per inserirlo in un contesto di contrapposizione del più debole rispetto al più forte, di rivincita di classe contro i soprusi. Ed Eric Hobsbawm, lo storico marxista scomparso di recente, autore de Il secolo breve, riprese questi concetti in Banditi – Il banditismo sociale nell’età moderna, amplificandoli ulteriormente fino ad affermare che per tutti i deboli e i poveri del mondo in qualsiasi epoca Robin Hood rappresenta un paradigma. Un punto di vista storiografico che èStoria sonderà criticamente, senza rifiutarlo del tutto, ma anche senza sposarlo.

Anche in questa edizione, Gorizia sarà lo scenario in cui si svolgerà un weekend fitto di appuntamenti, circa 60 tra incontri, presentazioni e lectio magistralis, oltre a spettacoli, colazioni con la storia ed escursioni a bordo degli èStoriabus. Numerose e prestigiose saranno le presenze sui palchi dei relatori, da Alessandro Barbero a Giordano Bruno Guerri, da Lucy Riall a Irene Fosi, da Massimo Carlotto a Enzo Ciconte, da Mimmo Franzinelli a Nicola Tranfaglia, da Stephen Turnbull a Barry Strauss e a Edward Luttwak: storici e studiosi, molti dei quali stranieri, ma anche giornalisti e opinionisti, nell’arco dei 60 incontri previsti analizzeranno e declineranno il fenomeno del banditismo in tutte le sue forme e le sue espressioni, dalla pirateria alle rivolte contadine dei secoli scorsi, dal brigantaggio italiano ai fuorilegge del west americano, dalle mafie ai terrorismi. Informazioni sul festival: www.estoria.it,

Tags:
èstoria
in evidenza
Messi il Re Mida del calcio 110 milioni per tre anni al PSG

Neymar superato da Leo

Messi il Re Mida del calcio
110 milioni per tre anni al PSG

i più visti
in vetrina
Bollette Luce e Gas, in arrivo i rincari d’autunno: ecco come difendersi

Bollette Luce e Gas, in arrivo i rincari d’autunno: ecco come difendersi


casa, immobiliare
motori
SEAT MÓ eScooter 125: il primo motociclo elettrico della Casa di Barcellona

SEAT MÓ eScooter 125: il primo motociclo elettrico della Casa di Barcellona


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.