A- A+
Culture
Formazione, Fincantieri va a pesca di talenti all'Università della Calabria

Un accordo tra l’amministratore delegato di Fincantieri, Giuseppe Bono, e il rettore dell’Università della Calabria, Gino Mirocle Crisci, stabilirà nuovi rapporti di collaborazione tra l’azienda della cantieristica navale e l’ateneo e l’Unical nei settori dell’ingegneria civile, industriale e dell’informazione. L’accordo permetterà a Fincantieri di avviare un rapporto con una delle maggiori università del meridione, un’opportunità preziosa per raggiungere un bacino di eccellenze in termini di standard accademici e di ricerca, nonché di studenti pronti a cogliere le opportunità che l’azienda può offrire in Italia e all’estero. Lo scopo dell’iniziativa, infatti, è di creare una più ampia sinergia tra l’offerta formativa universitaria e le esigenze del mondo del lavoro, migliorare la qualità dei processi formativi e di ricerca di entrambe le parti e offrire ai giovani una serie di percorsi accademici con contenuti innovativi.

Le intese prevedono inoltre che l’Università e Fincantieri si impegnino a favorire lo svolgimento di iniziative di interesse comune, mettendo a disposizione le proprie conoscenze e competenze attraverso varie forme di interventi, quali docenze e seminari da parte di manager della società nell’ambito dei corsi di laurea, progetti di tesi di laurea in azienda, visite e stage didattici presso le strutture del Gruppo, attività formative di orientamento volte a favorire l’inserimento nel mondo del lavoro e la definizione di programmi di ricerca di interesse comune. Speciale attenzione sarà data, inoltre, allo sviluppo e alla sperimentazione di materiali innovativi, alle tecniche di giunzione tra i materiali, alle tecniche non distruttive per la diagnostica strutturale e loro applicazione in campo navale. Assumeranno rilievo anche le tecniche e le tecnologie comunemente note come Industria 4.0. Altre attività potranno riguardare l’utilizzo delle tecnologie per la generazione rinnovabile e sostenibile di energia e, più in generale, per la “decarbonizzazione” del trasporto marittimo.

 

Mirocle Crisci, rettore dell’Università della Calabria ha commentato: “Siamo particolarmente orgogliosi di questo accordo, perché si inserisce a pieno titolo nello spirito degli obiettivi universitari, di formazione e ricerca scientifica, ma soprattutto in quella che è la “terza missione” ovvero l’apertura verso l’esterno con attività di trasferimento della conoscenza. L’Unical, in questi anni, ha puntato con forza su un obiettivo ben preciso: quello di dar vita ad un dialogo costruttivo tra le imprese e il mondo accademico. L’intesa che abbiamo sottoscritto oggi, con un partner di livello internazionale come Fincantieri, ne è testimonianza essendo finalizzato allo sviluppo di tecnologie nell’ambito di progetti di ricerca condotti dal mondo accademico in stretta collaborazione con i professionisti della multinazionale leader nella progettazione e costruzione navale e della navalmeccanica ad alta tecnologia. Questo assicurerà, nell’immediato, la possibilità ai nostri studenti e ricercatori di confrontarsi con il mondo dell’industria in maniera diretta e concreta e getterà le basi, speriamo in un futuro non lontano, per attrarre investimenti anche sul nostro territorio”.

 

E l’ad di Fincantieri: “Fincantieri è costantemente impegnata nella ricerca e nello studio di soluzioni tecnologicamente all’avanguardia per proporre sempre nuovi concept ai clienti. Grazie a questo accordo, che tra le sue principali finalità ha quella di contribuire alla formazione dei giovani per dare loro una prospettiva di lavoro certo, potremo porre particolare attenzione a specifici temi dell’ingegneria, fondamentali per la progettazione di nuove piattaforme”. Bono ha concluso: “Inoltre, alla luce degli ambiziosi percorsi di digitalizzazione che Fincantieri sta intraprendendo su vari fronti, particolare rilevanza sarà data alle attività legate all’informatizzazione dei processi e dei prodotti core di Fincantieri, come la cyber security e i sistemi di automazione industriale”.

 

Commenti
    Tags:
    navicantieristicamonfalconecastellammare
    in evidenza
    Paola Ferrari in gol, sulla barca "Niente filtri". Che bomba, foto

    Sport

    Paola Ferrari in gol, sulla barca
    "Niente filtri". Che bomba, foto

    i più visti
    in vetrina
    SPID, tutto ciò che c'è da sapere sull'utile e innovativo sistema informatico

    SPID, tutto ciò che c'è da sapere sull'utile e innovativo sistema informatico


    casa, immobiliare
    motori
    Jeep, RAM e FIAT insieme a (RED) per combattere AIDS e COVID-19

    Jeep, RAM e FIAT insieme a (RED) per combattere AIDS e COVID-19


    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.