A- A+
Distretto Italia
Nasce con SPERI SpA un ‘Talent Hub’ per gli ingegneri e gli architetti

Un nutrito programma di formazione tecnica e soft skills, della durata di 2 anni, dedicato a 100 professionisti che hanno l’ambizione di contribuire alle rivoluzioni green e digital nel settore delle costruzioni. Un totale di 400 ore di formazione personalizzata, che permetteranno di acquisire qualifiche specifiche e Certificazioni Tecniche nelle varie discipline (UNI e non), per diventare, ad esempio, specialista BIM (Building Information Modelling), esperto LEED (Leadership in Energy and Environmental Design) e GIS (Geographic Information System), Project Manager o esperto nelle nuove tecnologie applicate alla sicurezza nei cantieri, alle ispezioni sui ponti e al monitoraggio delle infrastrutture. 

È il ‘Talent Hub’ promosso da SPERI SpA, Società di Ingegneria e Architettura, specializzata nella progettazione e realizzazione, per potenziare le competenze e favorire l’innovazione tecnica.

SPERI SpA ha deciso di investire importanti risorse nella formazione professionale - afferma Giorgio Lupoi, CEO e partner di SPERI SpA - con l’obiettivo di favorire la crescita e lo sviluppo della grande cultura tecnica italiana. SPERI Talent Hub, attraverso azioni di upskilling e al contatto con gli stakeholder più rilevanti del panorama tecnico nazionale, è finalizzato a formare la prossima generazione di talenti, garantendo in questo modo anche una più alta qualità professionale. Un’occasione importante per tanti giovani, un’opportunità che apre nuovi scenari sul fronte occupazionale”.

L’iniziativa, attiva su tutte le sedi SPERI in Italia, quindi Roma, Milano, Napoli, Genova, Bologna, Bari, Latina, Palermo, Catania, Firenze e Torino, è rivolta non solo ai professionisti che già operano all’interno dell’azienda, ma anche a chi, candidandosi tramite la pagina LinkedIn di SPERI (https://www.sperispa.com/) e dopo lo svolgimento di un test di orientamento, ne entri a far parte, tenuto conto che occorre aver maturato almeno 1 anno di esperienza lavorativa.

In ogni percorso formativo, le capacità tecniche necessarie, spiega l’Ing. Alessio Lupoi, specializzato nel settore Infrastrutture di SPERI, “saranno acquisite sulla base di tre pilastri, secondo la Normativa UNI 11476:2013, ovvero apprendimento informale, tramite il Learn on the Job, quindi con la partecipazione a progetti sfidanti; apprendimento non-formale, attraverso un tutor dedicato; apprendimento formale, con corsi specifici, seminari, convegni e workshop per una formazione tecnica verticale e trasversale”.

SPERI, in tal modo, attua percorsi professionalizzanti che mettono in connessione la formazione in aula con la formazione on the job, con l’intento di elevare gli standard di qualità nel settore.

Nell’ambito di SPERI Talent Hub ci avvaliamo anche della collaborazione di Gruppi Industriali e Associazioni” precisa l’architetto Francesco Lupoi, area Building di SPERI, ricordando che “sono stati attivati dei Dottorati di ricerca industriali e Master con le principali Università italiane. Crediamo fortemente nella possibilità di sviluppare un’attività formativa capace di cogliere aspetti strategici come l’innovazione e la sostenibilità con la possibilità di saper leggere, grazie a strumenti e competenze adeguati, le prospettive di sviluppo del settore”.

Tra gli aspetti formativi che saranno materia di approfondimenti ed esercitazioni, “Talent Hub” propone infine un focus sulla digitalizzazione delle banche dati, che sta acquisendo sempre maggiore importanza nella gestione programmatica degli interventi e che oggi permette di verificare soluzioni con velocità e precisione prima non possibili.

“C’è una rinnovata attenzione verso i cambiamenti sociali, economici e ambientali in atto che interessano la nostra società, quindi ci attendiamo, soprattutto da parte dei giovani, un forte riscontro a questa iniziativa, che è nata anche per sostenerli in un percorso di crescita consapevole del territorio e delle sue opportunità” osserva Fabio Oliva, Chief Geologist di SPERI.






in evidenza
Ferragni, arriva un altro colpo basso: un socio contesta la gestione di Fenice

L'influencer di nuovo in tribunale

Ferragni, arriva un altro colpo basso: un socio contesta la gestione di Fenice


in vetrina
G7, tutti pazzi per i panini di Ciccio 2.0: conquistata la delegazione americana

G7, tutti pazzi per i panini di Ciccio 2.0: conquistata la delegazione americana


motori
Alfa Romeo Junior VELOCE: debutto elettrico da 280 CV

Alfa Romeo Junior VELOCE: debutto elettrico da 280 CV

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.