A- A+
Home

Via libera definitivo, in aula al Senato, al dl Salva precari, su cui il Governo ha posto la questione di fiducia: i voti favorevoli sono stati 160, i contrari 121. 

Il testo resterà immutato rispetto alla versione approvata alla Camera il 3 dicembre scorso.

Dunque, nessuna soluzione per i problemi relativi alla supplentite: questa l’amara conclusione del sindacato Anief che, in un comunicato pubblicato sul sito ufficiale, sottolinea come il Governo abbia oltre modo escluso dal provvedimento altre questioni importanti come i diplomati magistrali, i PAS (Percorsi Abilitanti Speciali), il concorso riservato agli insegnanti di religione di lungo corso, la stabilizzazione del personale Ata da assumere su tutti i posti vacanti e disponibili.Tra poche ore il testo del decreto scuola sarà valutato dall’Aula del Senato della Repubblica per diventare legge dello Stato: si tratta dello stesso testo a quello licenziato dalla Camera il 3 dicembre scorso, identico, come riporta Scuolainforma.it

Gli emendamenti mancati

Tra gli emendamenti bocciati ci sono anche quelli proposti a firma di Iannone (FdI) e De Petris (LeU-SI) e caldamente sponsorizzati da Anief come quello della riapertura delle graduatorie ad esaurimento e l’estensione del doppio canale di reclutamento con l’assunzione dei precari di seconda e terza fascia delle graduatorie di istituto provinciali, o quello dell’attivazione di procedure straordinarie anche per il personale dell’infanzia e primaria, quello per i docenti IRC, quello per i precari delle scuole paritarie – percorsi IEFP, oltre alla soppressione del vincolo dei 24 mila posti per le nuove graduatorie, come riporta ScuolaInforma.it

Anief, ‘Decisione irresponsabile del Governo’

Il presidente dell’Anief, Marcello Pacifico, ha commentato amaramente quanto accaduto in Senato: ‘Il Governo con questa decisione si è reso artefice di una discriminazione palese, che condanna decine e decine di migliaia di lavoratori della scuola, i quali saranno costretti rimanere precari ancora per chissà quanto tempo. Si tratta di una decisione irresponsabile, che a nostro parere avrà anche gravi ripercussioni sul consenso popolare di un esecutivo che non tratta tutti i suoi cittadini allo stesso modo’, come riporta Scuolainforma.it

Loading...
Commenti
    Tags:
    scuolaprecari scuolaconcorsi scuola 2020lavoro scuolascuola pubblicanovità concorsi scuola
    Loading...
    in evidenza
    Serena Enardu out. Liti durissime Tre nuove sensuali concorrenti

    Grande Fratello Vip 4 news

    Serena Enardu out. Liti durissime
    Tre nuove sensuali concorrenti

    i più visti
    in vetrina
    ANNA FALCHI reggiseno e lato B da scudetto... come la sua Lazio! Le foto Vip

    ANNA FALCHI reggiseno e lato B da scudetto... come la sua Lazio! Le foto Vip


    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    casa, immobiliare
    motori
    Le Peugeot e-208 e suv e-2008, sono guidabile anche dai neopatentati

    Le Peugeot e-208 e suv e-2008, sono guidabile anche dai neopatentati


    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it

    Coffee Break

    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2020 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.