A- A+
Economia


 

Aereo Meridiana

Meridiana vola via da Piazza Affari: Karim Aga Khan punta infatti al 100% di Meridiana Fly. La società del magnate che ha creato la Costa Smeralda, Meridiana spa, ha comunicato di voler "promuovere un'offerta pubblica di acquisto volontaria totalitaria" su Meridiana Fly, quotata in Borsa. Il principe ismaelita detiene già l'89,91% del vettore aereo, ora punta ad acquistare il restante 10,09% del capitale, pari a 10.731.394 azioni. Il prezzo di offerta è di 0,60 euro per azione contro una valutazione di borsa alla chiusura di ieri di 0,82 euro (il titolo tratta ora a 0,71 euro in calo di oltre il 13%).

Il gruppo ha chiuso l'esercizio 2012 (di dodici mesi al 31 ottobre 2012) con ricavi pari a 579,5 milioni di euro, in calo del 22% in confronto ai 10 mesi dell'esercizio precedente pro-forma (ovvero con il consolidamento di Air Italy). L'ebitda è negativo per 60,1 milioni, in aumento rispetto alla perdita di 38,6 milioni dei primi dieci mesi del 2011.

La perdita operativa è di 174,1 milioni (60,4 mln) mentre quella netta è di 190,2 milioni (67 milioni), soprattutto a causa di alcune svalutazioni, la pressione concorrenziale, l'apprezzamento del dollaro e l'incremento del prezzo del carburante, come spiegato in una nota. Il patrimonio netto consolidato risulta negativo per 111,8 milioni.

ryanair promo

Il neo amministratore delegato della compagnia Roberto Scaramella ha annunciato che "il 2013 sarà ancora un anno difficile" per Meridiana, che però inizierà a beneficiare a livello gestionale degli effetti di un piano industriale che prevede, tra l'altro, "la riorganizzazione dell'attività operative, l'armonizzazione della flotta e il rilancio del brand. Oltre a un aumento di capitale da realizzare entro fine di aprile per correggere la situazione del patrimonio netto.

Se l'Aga Khan delisterà Meridiana Fly, non riesce a mettere le mani su Aer Lingus invece la concorrente irlandese  Ryanair, perché Bruxelles si è messa di traverso. La Commissione europea ha proibito infatti l'acquisizione di Aer Lingus da parte della compagnia low cost guidata da Michael O'Leary perchè "avrebbe fuso i due maggiori gruppi che operano dall'Irlanda". Ciò avrebbe creato "un monopolio o una posizione dominante su 46 rotte sulle quali attualmente Aer Lingus e Ryanair si fanno una formidabile concorrenza".

Tags:
aereimeridianaryanair
i più visti
in evidenza
Berardi ciliegina dello scudetto Leao deve 20 mln allo Sporting

Le mosse del Milan campione

Berardi ciliegina dello scudetto
Leao deve 20 mln allo Sporting


casa, immobiliare
motori
Al via le consegne di Alfa Romeo Tonale

Al via le consegne di Alfa Romeo Tonale

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.