A- A+
Economia
Equitalia, il governo si rimette alla guida: meno poteri a Befera
Attilio Befera

 

twitter @paolofiore

Missione Equitalia per il Mef. Dopo l'approvazione alla Camera, è approdato in Senato il ddl n. 1058, che delega al Governo "disposizioni per un sistema fiscale più equo, trasparente e orientato alla crescita".

Oltre ad alcune norme sul diritto tributario, sul catasto e sul rapporto riscossore-contribuente, l'articolo 9 fissa un obiettivo preciso: "Rafforzare il controllo e gli indirizzi strategico-programmatici del ministero dell'Economia e delle Finanze sulla società Equitalia". Appena un comma, che però nasconde un correttivo: limitare i poteri dell'Agenzia delle Entrate e del suo numero uno Attilio Befera.

In altre parole il Mef (che già oggi ha poteri di vigilanza e indirizzo) accorcia la catena e svincola la riscossione dall'egemonia delle Entrate. E alleggerisce i poteri di Befera, che dal 2008 assomma le cariche di presidente di Equitalia e direttore dell'Agenzia delle Entrate.

I sindacati gioiscono: "Il Mef toglie la Ferrari dalle mani Befera e si mette direttamente alla guida". Una decisione, si legge sul profilo Facebook della Fabi Esattoriali, che cambierà Equitalia, interessata sino a ora solo a "incassare usando i lavoratori per raggiungere cinici obiettivi di riscossione senza visione del futuro".   

I cambiamenti non arrivano solo dal trasferimento di poteri. Obiettivi del ddl sono "assoggettare le attività di riscossione coattiva a regole pubblicistiche, a garanzia dei contribuenti" e "prevedere un codice deontologico dei soggetti affidatari dei servizi di riscossione e degli ufficiali della riscossione".

 

RATEIZZARE FINO A 10 ANNI: ECCO COME FARE

tasse 1

 

 

Iscriviti alla newsletter
Tags:
mefagenzia delle entratebefera
i più visti
in evidenza
Mentana all'inizio della maratona Il Colle, il voto e l'ironia social

Quirinale/ Rete scatenata

Mentana all'inizio della maratona
Il Colle, il voto e l'ironia social


casa, immobiliare
motori
Mini classica si converte all'elettrico

Mini classica si converte all'elettrico

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.