A- A+
Le Aziende ai tempi del Coronavirus
Coronavirus, Barrese (Intesa Sanpaolo): "Accordo ARTES 4.0 per la ripresa"

Coronavirus, Intesa Sanpaolo prosegue la collaborazione con ARTES 4.0 per sostenere l'innovazione.

Intesa Sanpaolo e il Centro di Competenza sulla Robotica Avanzata e Collaborativa ARTES 4.0 continuano la collaborazione per supportare le imprese innovative che investono in R&I, in particolare in questa fase di emergenza da Covid 19, attraverso l’utilizzo delle tecnologie 4.0

Con l’obiettivo di fronteggiare la pandemia, ARTES 4.0 ha recentemente lanciato un bando straordinario, preparato ed approvato in tempi brevissimi, per il finanziamento di Progetti di Ricerca Industriale e Sviluppo Sperimentale che prevedono l’utilizzo di tecnologie 4.0 in risposta alla pandemia da Covid-19. Oggi più che mai la robotica e le macchine intelligenti possono contribuire a combattere le epidemie, controllandone e riducendone la diffusione, nonché a supportare il sistema sanitario. Per far fronte alla grave crisi affrontata da tutti i settori economici del nostro Paese, ARTES 4.0 ha già messo in campo tutte le sue risorse tecnologiche a sostegno di progetti volti a fronteggiare questo tipo di emergenza, con un primo bando di finanziamenti a fondo perduto per 550.000 euro, cui si aggiungeranno ulteriori contributi e iniziative che possano aiutare a uscire da questa difficile situazione. L’accordo con Intesa Sanpaolo rientra in questa visione strategica. 

Intesa Sanpaolo, primo gruppo bancario italiano, è attivamente impegnato nel sostegno alle imprese che investono in Innovazione grazie alla linea di finanziamento Nova+, dedicata a supportare progetti di ricerca, sviluppo e innovazione nonché piani di investimento in tecnologie, brevetti e know-how. La crisi ha rivelato che le aziende che hanno investito in innovazione e digitalizzazione, hanno sofferto meno per la chiusura forzata. Queste aziende si sono dimostrate più resilienti in quanto hanno potuto continuare le loro attività, mantenendo un contatto digitale con i loro clienti e fornitori, sfruttando le piattaforme di e-commerce ed e-procurement. Così come hanno potuto far leva sull’automazione, il telelavoro, sull’IoT industriale e sul controllo digitale da remoto per continuare a gestire i processi produttivi. Al contrario, coloro che sono rimasti indietro sul fronte del digitale si sono spesso trovati impreparati e dovranno investire rapidamente per colmare questo gap competitivo costruendo diverse forme di difesa digitale per essere pronti ad affrontare nuove crisi. Intesa Sanpaolo ha scelto di impegnarsi nella promozione e nel sostegno degli investimenti in innovazione ed è in prima linea nel dare sostegno alle imprese per la ripartenza del tessuto imprenditoriale. 

Paolo Dario, Direttore Scientifico di ARTES 4.0, aggiunge: “L’accordo tra ARTES 4.0 e Intesa Sanpaolo ha certamente un grande valore strategico, ma anche possibili ricadute nel breve termine. Per esempio, il bando straordinario di ARTES 4.0, appena chiuso, ha ricevuto 109 proposte da parte di imprese di tutto il territorio italiano, con ciò confermando il forte interesse e la capacità che le imprese italiane hanno di progettare rapidamente innovazione e confermando la vocazione di ARTES 4.0 a porsi come un Centro di Competenza a carattere nazionale, inclusivo ma selettivo. La valutazione delle proposte è già iniziata e terminerà entro poche settimane. L’obiettivo che ARTES 4.0 intende perseguire insieme a Intesa Sanpaolo è quello di offrire ulteriori opportunità di finanziamento alle migliori proposte in aggiunta ai contributi previsti dai Bandi di ARTES 4.0”. 

Stefano Barrese, Responsabile Banca dei Territori di Intesa Sanpaolo: “Intesa Sanpaolo ritiene che l'innovazione, sostenibilità e digitalizzazione siano i fattori chiave per la ripresa del sistema economico post COVID-19. La banca ha scelto di impegnarsi nella promozione e nel sostegno degli investimenti in innovazione. Grazie all’accordo con ARTES 4.0, le imprese innovative, soprattutto le PMI, hanno ulteriori possibilità per trovare opportunità nell’investimento in innovazione e nel digitale. Per stimolare gli investimenti nella digitalizzazione dobbiamo lavorare alla definizione di una rete nazionale ed europea di poli di innovazione digitale dove le PMI possono entrare in contatto con le tecnologie, sperimentare applicazioni e testare soluzioni. Intesa Sanpaolo e ARTES 4.0 intendono lavorare insieme per cercare sempre nuove opportunità per far crescere le nostre imprese, sia a livello nazionale sia globale, sostenere la trasformazione digitale e valorizzare il patrimonio di conoscenza unico ed esclusivo della tradizione industriale italiana”. 

Loading...
Commenti
    Tags:
    coronaviruscoronavirus newscoronavirus italiacoronavirus covid 19covid 19intesa sanpaolostefano barrese intesa sanpaoloartes 4.9intesa sanpaolo pmi
    Loading...
    i più visti
    in evidenza
    Clicca qui e manda il tuo meme a mandalatuafoto@affaritaliani.it
    In spiaggia soli? E' pericoloso Più sicuri supermercato e banca

    Coronavirus vissuto con ironia

    In spiaggia soli? E' pericoloso
    Più sicuri supermercato e banca


    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    casa, immobiliare
    motori
    Intervista a Fabio Wibmer, Brand Ambassador di Mercedes-Benz Vans

    Intervista a Fabio Wibmer, Brand Ambassador di Mercedes-Benz Vans

    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2020 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.