A- A+
Economia
La quattro ruote piace ancora nel 2023: boom di finanziamenti (+17,7%)
Traffico a Milano

Balzo dei finanziamenti auto nel 2023

Addio alle auto? I dati dipingono un quadro ben diverso. Nonostante sembri che ci siano più veicoli che persone in circolazione, il numero di coloro che necessitano di una quattro ruote non accenna a diminuire, e i finanziamenti del 2023 lo dimostrano chiaramente. L'anno appena trascorso ha segnato un notevole aumento dei finanziamenti nel settore automobilistico, con un trend in netta crescita. Il volume totale dei finanziamenti (tramite prestiti o leasing) è infatti salito del 17,7% rispetto all'anno precedente, con il segmento delle Società in testa al traino con un incremento del 31,8%."

Più contenuta ma pur sempre positiva, la crescita degli altri segmenti: +13,6% per i Privati, +17,7% per le Ditte. Il peso del segmento Privati sul finanziato totale nel settore auto rimane comunque preponderante (69,1%), mentre le Società si attestano al 23,3%. Anche l'importo medio del finanziamento cresce, con un aumento dell’8% in linea con l'andamento del prezzo medio delle automobili. Per i Privati l'importo medio del credito si attesta a 17.100 € mentre per le Società sale a 41.500 €.

Queste sono alcune delle evidenze del Market Outlook Automotive, lo studio elaborato da CRIF che analizza caratteristiche e dinamiche del credito nel settore auto.

Dalle analisi del CRIF Market Outlook è possibile delineare un quadro sicuramente positivo del settore dei finanziamenti finalizzati all'acquisto di auto nel nostro Paese, trainato soprattutto dalle Società. Inoltre, le immatricolazioni di auto nuove e usate hanno fatto registrare una crescita più rapida rispetto al finanziato, un divario che evidenzia una potenziale domanda di finanziamenti ancora inespressa che potrebbe spingere ulteriormente il mercato, soprattutto se si verificheranno le condizioni per una riduzione dei tassi d'interesse che sono tuttora il principale fattore frenante. Altre evidenze interessanti emergono sul fronte dei tipi di finanziamenti, con il crescente utilizzo del leasing, soprattutto da parte delle Società per le quali circa 3 finanziamenti su 4 appartengono a questo prodotto, e l'incremento del noleggio che suggerisce una tendenza verso soluzioni di finanziamento più flessibili e adatte alle nuove esigenze di mobilità.” dichiara Simone Capecchi, Executive Director di CRIF.

LEGGI ANCHE: Dalle case alle auto: con i tassi alle stelle ecco tutti i rincari

L'andamento di prestiti e leasing

Approfondendo l’analisi, e in particolare l’evoluzione per trimestre degli importi finanziati dal 2022 al 2023, il segmento delle Società registra un trend di finanziato superiore a Privati e Ditte e rappresenta la forza trainante della crescita complessiva. Inoltre, è interessante osservare come il forte incremento del finanziato avvenuto nell’ultimo trimestre 2023 abbia invertito la tendenza e recuperato la flessione avvenuta nel terzo trimestre.

Dal rapporto CRIF è anche possibile osservare come i volumi di finanziato abbiano una redistribuzione per tipologia di prodotto (prestiti e leasing) e per segmento di clientela (privati e società) molto diversa. Infatti, la principale tipologia di prodotto per i Privati è il prestito (95%) mentre le Società prediligono il leasing (71%). Ad ogni modo, il credito erogato per entrambi questi prodotti è in crescita in ognuno dei segmenti analizzati. Inoltre, l’importo medio del leasing risulta di molto superiore per ogni categoria osservata, soprattutto per privati e società dove è maggiore di ben più del doppio. Questa differenza potrebbe essere dovuta dal fatto che il leasing viene tipicamente utilizzato per il finanziamento di auto nuove, che hanno un valore di mercato più alto rispetto alle auto usate, e che il suo canone mensile include non solo il rimborso del capitale finanziato ma anche il pagamento di altri costi, come l'assicurazione RCA e la manutenzione ordinaria.

I player di mercato a confronto: finanziarie captive e specializzate vs generaliste

La dinamica fatta registrare dalle società finanziarie create da una casa automobilistica (Captive) e delle specializzate è migliore rispetto alle generaliste. Infatti, le prime in 12 mesi hanno guadagnato 3 punti percentuali di quota di mercato, grazie al miglior andamento del mercato del nuovo rispetto all’usato, arrivando a occupare il 66% del mercato.

Le società captive erogano una quota significativamente maggiore di finanziamenti per le auto nuove rispetto alle finanziarie generaliste (82% vs 46%); queste, inoltre, a livello di mercato, fanno registrare un incremento circa doppio rispetto all'usato, rappresentando il segmento in maggiore crescita per entrambi i cluster (19,5% vs 8,3%).

Osservando il mercato sul fronte del rischio di credito” - commenta Antonio Deledda, Executive Director di CRIF - “nel 2023 si registra complessivamente un leggero aumento delle insolvenze rispetto ai 12 mesi precedenti, con l’erogato delle finanziarie generaliste che risulta più rischioso rispetto a quello delle captive e specializzate. Un’ulteriore evidenza che emerge dal nostro Market Outlook riguarda per i Privati la crescita del finanziato soprattutto nelle fasce di popolazione più giovane, entro i 30 anni di età, sia per le società captive e specializzate che per le generaliste, mentre risulta stabile sulle generazioni più anziane.

Trend del noleggio

Il Market Outlook di CRIF ha analizzato anche il settore del noleggio e il relativo andamento di finanziamenti finalizzati. Questo comparto ha mostrato negli ultimi trimestri un’accelerazione dopo una serie di trimestri sostanzialmente stabili; dalla seconda metà del 2023 si rileva infatti una crescita per tutti i segmenti, in particolare per Privati e Società.

Quest’impennata evidenzia anche la crescente popolarità del noleggio, che offre diversi vantaggi rispetto all’acquisto di un’auto, come la flessibilità e i benefici fiscali per le aziende. Infatti, il 77% delle erogazioni legate al noleggio è relativo alle Società mentre solo l’11% è relativo ai Privati. Inoltre, fra le persone fisiche, la maggioranza dei finanziamenti sono erogati a clienti sopra i 50 anni di età, mentre per il segmento delle Società prevalgono, con circa i due terzi del finanziato totale, quelle con un valore della produzione superiore a 1 milione di €.






in evidenza
Perrino: "Pierina personaggio ingombrante. Ecco perchè prende corpo un'altra ipotesi di indagine"

Rai, il direttore di Affaritaliani.it a Ore 14

Perrino: "Pierina personaggio ingombrante. Ecco perchè prende corpo un'altra ipotesi di indagine"


motori
Ford Mustang GTD: potenza estrema e design racing a Le Mans

Ford Mustang GTD: potenza estrema e design racing a Le Mans

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.