A- A+
Economia
Bollo auto e multe, addio ai pagamenti. Le nuove mosse di Draghi

Bollo auto e multe, addio ai pagamenti

Bollo auto e multe stradali, per tutti coloro che hanno debiti con il fisco, potrebbero diventare presto un "piacevole" ricordo. Nel nuovo Decreto Sostegno che il Governo Draghi dovrà presto varare l’obiettivo è chiaro: dare aiuto alle famiglie, ai lavoratori e alle imprese più colpite dalla crisi da Covid-19. Tra le proposte anche quella di agevolare i mancati pagamenti di bolli auto e multe. Secondo quanto si apprende da Trend online, milioni di cartelle esattoriali potrebbero essere bloccate dall’Agenzia delle Entrate. Il saldo e stralcio, secondo le indiscrezioni, dovrebbe riguardare tutte le cartelle emesse dal 2000 al 2015 con un valore fino a 5 mila euro. Mentre per le cartelle di importo superiore ai 5mila euro dovrebbe essere possibile regolarizzare la propria posizione, versando quanto dovuto a rate, nell’arco di due anni. 

Commenti
    Tags:
    bollo auto draghibollo auto multe draghibollo auto multe governo draghi
    Loading...
    Loading...
    i più visti
    in evidenza
    Mette l'insegna Autogrill e apre L'idea di un ristoratore siciliano

    A proposito di Covid...

    Mette l'insegna Autogrill e apre
    L'idea di un ristoratore siciliano


    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    casa, immobiliare
    motori
    Wayel presenta il nuovo scooter W3 100% elettrico

    Wayel presenta il nuovo scooter W3 100% elettrico

    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.